LA CDP CITA IN GIUDIZIO UNA BANCA PER 20 MILIONI DI EURO

Attualità // Scritto da Vito Troilo // 31 gennaio 2014

LA CDP CITA IN GIUDIZIO UNA BANCA PER 20 MILIONI DI EURO


Casa Divina Provvidenza

Casa Divina Provvidenza

La Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza ha citato in giudizio, presso il tribunale di Trani, un noto istituto bancario chiedendo l’ottenimento di un rimborso per le somme che la banca, secondo quanto diffuso da un comunicato stampa dell’ente, «per oltre quarant’anni avrebbe illegittimamente trattenuto sui conti dell’ente ecclesiastico a titolo di interessi anatocistici e commissioni varie mai concordate.

Tali somme, dopo un’attenta ricostruzione storica del rapporto intrattenuto con la banca, si aggirerebbe intorno ai venti milioni di euro. La causa in corso verrà discussa dinanzi al Giudice unico del tribunale di Trani, Leonetti, il prossimo 24 settembre per decidere sull’eventuale ammissione di ulteriori prove e di una consulenza di ufficio. 

Il successo nella controversia legale intrapresa dalla Congregazione delle Ancelle della Divina Provvidenza potrebbe portare una boccata d’ossigeno per l’attivo della CDP».

Lunedì 3 febbraio, alle ore 9:30, presso l’amministrazione della CDP, il commissario straordinario Bartolo Cozzoli incontrerà le organizzazioni sindacali per illustrare la situazione giuridico-economica dell’ente e ascoltare le proposte e le osservazioni dei rappresentanti sindacali.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità // Scritto da Vito Troilo // 31 gennaio 2014