Ko Nocerina e Nardò, Gravina pari in rimonta. Come inDizio non c’è male…

Sport // Scritto da Vito Troilo // 4 settembre 2016

Ko Nocerina e Nardò, Gravina pari in rimonta. Come inDizio non c’è male…

L’analisi della prima giornata di campionato

Serie D, girone H

Prima giornata (andata 4 settembre, ritorno 8 gennaio) – inizio ore 15:00
Picerno-Bisceglie 0-0
Cynthia-Francavilla 0-1
Gelbison-Anzio 2-2
Gravina-Herculaneum 1-1
Madrepietra Daunia-Nocerina 3-1
Manfredonia-Potenza 0-1
Nardò-Ciampino [ore 16:00] 0-2
Trastevere-San Severo 4-1
Vultur-Agropoli 0-0

Classifica
Francavilla in Sinni, Potenza, Ciampino, Trastevere 3; Madrepietra Daunia Apricena* 2; Picerno, Cynthia, Gelbison, Anzio, Gravina, Herculaneum, Vultur Rionero 1; Manfredonia, Nardò, San Severo, Bisceglie*, Agropoli* 0.
*Un punto di penalizzazione

Come inizio, anzi, come inDizio, non c’è male. Che il girone H del massimo campionato dilettantistico nazionale fosse uno dei più competitivi era già conclamato ma neppure il più catastrofista demotivatore delle big del torneo avrebbe potuto pronosticare i risultati, per certi versi clamorosi, del turno inaugurale. C’è l’imbarazzo della scelta per il tonfo più fragoroso: hanno fatto più scalpore le tre legnate incassate dalla Nocerina sul campo di Apricena o le due mazzate rifilate dal Ciampino a un Nardò che fino a mercoledì ha coltivato la speranza di farsi ripescare in Lega Pro al posto della Paganese?

Il provvidenziale gol di Palumbo a quattro minuti dallo scadere ha evitato a mister Claudio De Luca un’inopinata sconfitta casalinga con l’Herculaneum che avrebbe rovinato l’atmosfera di festa per il debutto del Gravina in Serie D. Rovinoso lo scivolone interno dell’ambizioso Manfredonia di Vadacca, sorpreso dal Potenza che grazie a Villa ha ritrovato il sorriso in dirittura d’arrivo di un’estate in cui, nel capoluogo lucano, è successo davvero di tutto.Esordio vincente in panchina per Egidio Pirozzi, solo omonimo di Sergio, sindaco di Amatrice e allenatore (per il momento in pausa) del Trastevere che ha rifilato quattro sberle a un San Severo irriconoscibile. Pari per 2-2 fra Gelbison e Anzio, senza reti fra Vultur Rionero (di ritorno nell’élite del dilettantismo dopo 22 stagioni) e Agropoli.

Ranko Lazic, tecnico serbo del Francavilla

Ranko Lazic, tecnico serbo del Francavilla

Sogghigna, al solito, Ranko Lazic: il suo piccolo grande Francavilla in Sinni ha espugnato di misura Genzano, domicilio del Cynthia. Domenica 11 settembre piatto forte al “Gustavo Ventura”: le legittime aspirazioni di un Bisceglie che a Picerno non ha giocato al massimo (ma almeno non ha perso) a confronto dell’entusiasmo inatteso della matricola Madrepietra Dauna. La Nocerina di Enzo Maiuri (nella foto di copertina) se la vedrà con un’altra squadra al settimo cielo, il Trastevere. Ci sarà anche Francavilla in Sinni-Gravina mentre San Severo e Manfredonia non avranno modo di leccarsi più di tanto le ferite, chiamate a dar battaglia nel derby dauno. Questo campionato è appena cominciato ma ci piace già.

Serie D, girone H
Seconda giornata (andata 11 settembre, ritorno 15 gennaio)
Herculaneum-Gelbison
Agropoli-Picerno
Anzio-Nardò
Bisceglie-Madrepietra Daunia
Ciampino-Vultur
Francavilla-Gravina
Nocerina-Trastevere
Potenza-Cynthia
San Severo-Manfredonia

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 4 settembre 2016