JUNIORES, SANTOS CLUB-SPORTING BARI 6-3. Gialloblu ad un passo dalla finalissima regionale del 25 aprile

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 27 marzo 2015

JUNIORES, SANTOS CLUB-SPORTING BARI 6-3. Gialloblu ad un passo dalla finalissima regionale del 25 aprile


Santos Club-Sporting Bari 6-3

Santos Club: Di Pilato, Mugeo, Preziosa, Di Ceglie, Amato, Gianluca L’Erario, Storelli, Sergio L’Erario, Galantino, Tarantini, Losciale. Allenatore: Emiliano Maiello (Tritto squalificato).
Sporting Bari: Locorotondo, Giovanni Di Cillo, Boccianti, Rafaschieri, Giuseppe Di Cillo, Sifanno, Gelao, Battista, De Tullio, Canestrari, Fiore, Abbrescia. Allenatore: Nicola Grilli.
Arbitro: Fiorentino di Barletta.
Reti: 12° Amato, 17° Mugeo, 28° Gio. Di Cillo, 29° Canestrari, 31° Mugeo, 38° Di Ceglie, 41° Mugeo, 48° De Tullio, 60° tiro libero Amato.
Note: spettatori 100 circa. Ammonito: Sifanno. Al 57° Locorotondo respinge tiro libero a Di Ceglie.

Ci siamo. Ad una giornata dal termine del campionato, la compagine Juniores del Santos Club conquista il suo decimo successo stagionale ed accarezza sempre più il sogno di concludere al primo posto del girone A nella stagione del debutto.

Nella mattinata di domenica 22 marzo, infatti, i biscegliesi del tecnico Mauro Tritto hanno sconfitto 6-3 i pari età dello Sporting Bari (quarta forza del torneo).
Sul sintetico del centro sportivo Aurora, le due formazioni danno vita ad un inizio di gara molto contratto: in dieci minuti di gioco arrivano solo due occasioni degne di nota (una per parte): al 5° il capitano biscegliese Preziosa manda fuori di un soffio dopo una bella iniziativa personale di Mugeo, mentre al 9° il barese Rafaschieri si mette in mostra con un diagonale che si spegne di poco a lato.

Il Santos Club, privo dello squalificato Loprieno, riesce a sbloccare il match solo al 12° con Davide Amato, ben servito in area da Angelo Di Ceglie. Tre minuti dopo, lo Sporting Bari, sempre pericoloso in contropiede, minaccia l’area biscegliese: Giovanni Di Cillo, pescato in area da un compagno, si trova a tu per tu l’estremo locale Valerio Di Pilato, quest’ultimo provvidenziale nel neutralizzare l’occasione capitata sul piede del numero 24 barese.
Al 17° i padroni di casa raddoppiano il vantaggio, portandosi sul 2-0 grazie ad un’azione personale di Giulio Mugeo. Arriva così il gol della sicurezza: il Santos Club gioca con maggiore tranquillità, sfiorando più volte il tris con la traversa colpita da Di Ceglie e con un velenoso diagonale dalla sinistra ad opera di Gianluca Preziosa.

Lo Sporting Bari, tuttavia, non smette di lottare e sul finire della prima frazione riagguanta il match: al 28° Canestrari calcia di potenza verso la porta difesa da Di Pilato e, dopo la respinta dell’estremo di origine tranese, arriva il tap-in di Giovanni Di Cillo. Passano pochi secondi e Vittorio Canestrari porta i suoi sul 2-2 grazie ad una perfetta azione di contropiede. Nel recupero Mugeo costringe l’estremo barese Locorotondo ad una provvidenziale uscita.

Dopo l’intervallo arriva la svolta definitiva del match: passano pochi secondi e Mugeo, ben servito da un compagno dalla sinistra, insacca da posizione centrale; al 38° ancora Mugeo è protagonista nella rete che porta al 4-2 segnato da Angelo Di Ceglie, il quale delizia il pubblico presente con un colpo di tacco da posizione ravvicinata.
Successivamente lo Sporting Bari si rende pericoloso con Giuseppe Di Cillo, ma l’estremo Di Pilato e bravo nel respingere la sua conclusione. Al 41° Di Ceglie ricambia il ‘favore’ precedente di Mugeo, servendogli l’assist per la rete del 5-2. Qualche minuto dopo l’estremo ospite Locorotondo, uno dei protagonisti del match, è autore di due interventi decisivi sulle conclusioni di Mugeo e Di Ceglie. Al 48° lo Sporting Bari accorcia il passivo con De Tullio (5-3) che insacca da pochi passi. Protagonisti della gara anche i biscegliesi Gianluca L’Erario e Giorgio Storelli, quest’ultimo autore di buoni spunti in manovra offensiva.

Al 52° il Bari esaurisce il bonus falli, commettendo il sesto pochi minuti dopo: della battuta s’incarica Di Ceglie, ma Locorontondo è bravo nel respingere il tentativo del numero 9 del Santos Club. Allo scadere gli ospiti commettono un nuovo fallo: sul dischetto del tiro libero si presenta Davide Amato che mette a segno il definitivo 6-3.

Grazie a questo successo il Santos Club si conferma primo in classifica con 32 punti, mantenendo due lunghezze di vantaggio sulle Giovani Aquile Rutigliano e tre sulle Aquile Molfetta.
Martedì 31 marzo, in occasione dell’ultima giornata del girone A, i ragazzi del presidente Ricchiuti saranno attesi dalla trasferta di Margherita di Savoia (calcio d’inizio alle ore 18:00) contro la locale compagine del Salinis. Il Santos Club è padrone del proprio destino: in palio c’è l’accesso alla finalissima regionale in programma nel pomeriggio di sabato 25 aprile.

Campionato Juniores Puglia girone A
13° turno
Fuente Lucera-Salinis 7-4
Giovani Aquile Rutigliano-Futsal Bisceglie 7-3
Aquile Molfetta-Giovinazzo 4-2
Santos Club-Sporting Bari 6-3

Classifica
Santos Club 32; Giovani Aquile Rutigliano 30; Aquile Molfetta 29; Futsal Bisceglie 16; Sporting Bari* 13; Giovinazzo*, Fuente Lucera 12; Salinis** 6.
*Una gara in meno
**Due gare in meno

Ultima giornata
Futsal Bisceglie-Fuente Lucera 8-6
Sporting Bari-Aquile Molfetta
Giovinazzo-Giovani Aquile Rutigliano
Salinis-Santos Club

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 27 marzo 2015