Incredibile disavventura per un giovane biscegliese negli Stati Uniti. IL RACCONTO

Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 24 febbraio 2017

Incredibile disavventura per un giovane biscegliese negli Stati Uniti. IL RACCONTO

19enne invitato da una parente per trascorrere tre mesi in Iowa respinto all’aeroporto di Chicago e costretto a rientrare in Italia

Un banale equivoco ha innescato l’incredibile disavventura capitata a un giovane biscegliese di 19 anni.

«Ero stato invitato dalla zia di mia madre a trascorrere tre mesi in Iowa per migliorare il mio inglese» ha raccontato Paolo Amoruso, neodiplomato presso l’istituto d’istruzione secondaria “Giacinto Dell’Olio” e cestista delle giovanili dei Lions. «Tutto era stato preparato minuziosamente e nei minimi dettagli. Quando sono arrivato in aeroporto a Chicago mi hanno fermato e sottoposto ai controlli di routine. Mi è stato chiesto perché intendessi soggiornare negli Stati Uniti e ho risposto che ero arrivato per stare a casa di una parente, che mi avrebbe ospitato, con l’intenzione di perfezionare l’inglese. Gli agenti hanno replicato che secondo loro non era una ragione convincente e sono stato condotto presso il reparto immigrazione dell’aeroporto internazionale O’Hare. I miei bagagli sono stati sottoposti a un ulteriore controllo risultato nuovamente in regola» ha raccontato a Bisceglie in diretta

Malgrado tutto lasciasse presagire una risoluzione positiva della vicenda l’epilogo è stato differente. «Mia zia Lorraine Williams è stata contattata dall’ufficio immigrazione di Chicago e ha confermato ciò che avevo raccontato. Nonostante ciò mi è stato risposto che sarei dovuto tornare in Italia il giorno seguente. Avevo già perso la coincidenza aerea per l’Iowa. Mi hanno portato in una cella all’interno della quale sono rimasto chiuso, tutto solo, per alcune ore. L’intervento della mia parente, che si è rivolta al consolato italiano, ha permesso un’immediata ripartenza e ho evitato di trascorrere la notte in quel luogo. Ora sono a Francoforte in attesa di un altro volo per tornare nel nostro paese» ha concluso Paolo Amoruso.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 24 febbraio 2017