Il Tar Puglia respinge il ricorso di Rete Ferroviaria Italiana contro il comune di Bisceglie

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 3 marzo 2017

Il Tar Puglia respinge il ricorso di Rete Ferroviaria Italiana contro il comune di Bisceglie

Il sindaco Francesco Spina: «Riconosciuti i diritti dei più deboli»

Rete Ferroviaria Italiana non la spunta.

Il TAR Puglia, cui l’azienda si era rivolto per  chiedere l’annullamento, previa sospensiva, dell’ordinanza emessa dal comune di Bisceglie il 13 dicembre – la n° 280, relativa all’eliminazione delle barriere architettoniche presso la stazione ferroviaria di Bisceglie (leggi qui ) – respinge la richiesta di RFI.

Da anni la società aveva previsto l’installazione di ascensori per consentire alle persone diversamente abili e alle mamme con passeggini di raggiungere i binari della stazione senza attraversare il sottopassaggio. I recenti lavori di pedonalizzazione di via Aldo Moro e gli altri cantieri in corso, creando nuove barriere architettoniche temporanee, rendevano più urgenti i lavori,
Preso atto che tale progetto era rimasto sulla carta e divenuta assolutamente improrogabile l’eliminazione delle barriere architettoniche, il sindaco Spina aveva richiesto a RFI, con apposita ordinanza sindacale, la realizzazione in tempi brevi delle strutture progettate e a metà dicembre scorso aveva partecipato ad un sit-in di sensibilizzazione sulla vicenda davanti alla stazione ferroviaria insieme alle associazioni di volontariato.
Con ordinanza n. 105/2017 il TAR Puglia ha respinto il ricorso di RFI confermando la legittimità del provvedimento del sindaco Spina con il quale era stato ordinato l’abbattimento delle barriere architettoniche presso la stazione ferroviaria di Bisceglie.

Il Comune di Bisceglie è costituito in giudizio con l’avv. Gennaro Notarnicola di Bari.
Nel giudizio amministrativo presso il TAR Puglia, al fine di sostenere l’ordinanza sindacale, è intervenuta l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti della Bat, presieduta dal dott. Franco Giangualano e rappresentata in giudizio dall’avv. Nicolò Mastrapasqua.

RFI dovrà ora ottemperare nei termini di cui dell’ordinanza sindacale per installare rendere operativi immediatamente gli ascensori progettati da anni e mai realizzati. I lavori al sottopasso pedonale sono in corso d’opera da alcune settimane.
«Mi spiace che RFI, con cui abbiamo avuto sempre rapporti corretti dal punto di vista istituzionale – ha dichiarato il sindaco Spina – abbia inizialmente dichiarato di voler realizzare le opere in questione per poi impugnare, in modo contraddittorio la mia ordinanza sindacale che mirava alla realizzazione immediata delle stesse».

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 3 marzo 2017