IL SOLE PUO’ SORGERE AL TRAMONTO, SE VOGLIAMO

Opinioni // Scritto da Michelangelo Tarricone // 10 ottobre 2013

IL SOLE PUO’ SORGERE AL TRAMONTO, SE VOGLIAMO


Veduta del porto di Bisceglie [foto: Giuseppe Rana]

Veduta del porto di Bisceglie [foto: Giuseppe Rana]

La Bisceglie del futuro ha bisogno dei biscegliesi, quelli che sanno amare la loro terra e sanno preoccuparsi del mondo intero. La Bisceglie del futuro chiede intelligenza, quella che sa sopportare la fatica e sa produrre innovazione economica e sociale. La Bisceglie del futuro chiede onestà, quella che se salti la fila la gente ti insulta apertamente e ti riporta al tuo posto. La Bisceglie del futuro cura con amore le bambine e i bambini, quell’amore che si esprime nelle scuole migliori, nei servizi per l’infanzia.

 La Bisceglie del futuro vorrebbe che i fiumi e il mare non debbano più tossire, che la terra non abbia da soffrire. La Bisceglie del futuro non sogna bruchi disperati alla ricerca di foglie della sopravvivenza e della sopraffazione. No, sogna tanti bruchi che diventano farfalle libere e determinate, di quei bruchi che ce la fanno da soli. La Bisceglie del futuro non vede all’orizzonte tante gabbie in cerca di donne e uomini liberi, ma tanti uomini e donne che seppelliscono per sempre tutte le gabbie. La Bisceglie del futuro sa usare le ali e sa curare le radici. Ali dispiegate come aerei da combattimento, radici planate come piste per il volo e l’atterraggio.

Una Bisceglie che viaggia e ritorna, che porta sè stessa nel mondo e il mondo nella sua terra. La Bisceglie del futuro sa camminare e sa imboccare il bivio della storia. La Bisceglie del futuro non aspira ad una vita qualunque che finisce comunque. No, aspira ad una vita degna che riparte ogni volta. La Bisceglie del futuro cerca uomini e donne che carezzano la propria coscienza e ascoltano i suoni di un sogno che ti chiama a cantare canzoni d’amore e di libertà, di lotta e di giustizia. La Bisceglie del futuro rifiuta il ricatto e aspira al riscatto, non copre le finestre con le carte dei giornali. Rifiuta la miseria e aspira alla dignità. Accoglie la bellezza e respinge la cattiveria.

La Bisceglie del futuro sei tu, siamo noi, tutti noi.

Il passato ci ha sconfitti, il presente può fermarci, il futuro spalanca gli orizzonti e schiude le frontiere. La Bisceglie del futuro non chiede la luna nel pozzo. No, chiede che nel pozzo finiscano la politica fallimentare e con essa i loro protagonisti.

Quindi, come scriveva non inutilmente Ezra Pound, “indossiamo il coraggio e animiamo la saggezza.




Opinioni // Scritto da Michelangelo Tarricone // 10 ottobre 2013