Il Polignano “vola” sul Nettuno

Sport // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 12 novembre 2016

Il Polignano “vola” sul Nettuno

Quarta sconfitta consecutiva per i biancazzurri di mister Sasso

Nettuno Bisceglie-Volare Polignano 0-3

Nettuno Bisceglie: Gangai, Dell’Olio, Marino, Pedone, De Leo, Pasquale, Lamanuzzi, Drapni, Ricchitelli, Landiriscina, D’Addato. Allenatore: Bartolo Sasso.
Volare Polignano: Di Vagno, Odorino, Cardone, Lacatena, Impedovo, Liuzzi, Malena, Cantatrtore, Mastrangelo, Vavalle, Renna. Allenatore: Giuseppe Genco.
Arbitri: Giannelli di Bari, Corsini di Taranto.
Reti: 2° Mastrangelo, 33° Malena, 47° Lacatena.
Note: ammonito Di Leo.

Quarta sconfitta consecutiva per il Nettuno Calcio a 5 del presidente Tonio Papagni. Un 0-3 a favore della Volare Polignano che inguaia sempre di più la classifica dei biancazzurri, ora penultimi a quota sette punti.

Alle assenze di De Cillis e Salerno hanno fatto da contrappeso l’esordio tra i pali di Daniele D’Addato, classe 1986 ex Bisceglie Calcio a 5 che ha sostituito Gangai, ed il ritorno sul sintetico del Centro Sportivo Aurora di Leonardo Di Leo. La Volare Polignano è partita subito con il piede giusto aprendo le marcature al secondo minuto con Mastrangelo, abile in fase di contropiede a lasciarsi dietro due avversari e a depositare alle spalle del portiere. La fase di studio è ripresa subito fino al decimo quando Emanuele Arcieri ha calciato abbondantemente a lato un pallone colpito a pelo d’erba.

Quattro minuti più tardi D’Addato ha messo una pezza sulla conclusione defilata di Vavalle con il pallone appoggiato sul palo più lontano. Al ventunesimo ghiotta occasione da rete per i polignanesi di mister Genco, in cui Malena ha provato una diagonale insidiosa da banda sinistra superando il portiere biscegliese ma trovando pronto Cesare Pedone all’opposizione.

Malena si è poi ripetuto al venticinquesimo su punizione, centrale per D’Addato. Il Nettuno ha permesso di annotare l’ultima azione del primo tempo con la bordata di Arcieri ben fermata da Di Vagno.

L’inizio della ripresa perfettamente simile al kick off della prima frazione con la Volare Polignano che ha raddoppiato su ripartenza di Vavalle e facile appoggio in rete di Malena. Il Nettuno, scosso dal gol, ha lasciato ai baresi l’onore delle armi, dimenticando il buon primo tempo espresso in gara. Lo scossone è stato dato da Drapni che ha fra i piedi la palla per accorciare le distanze, trovando il salvataggio sulla linea di Cardone. Un giro di lancette e Arcieri ha colpito il legno su calcio piazzato e, nel momento in cui si stava sperando in una intensa reazione biancazzurra, la Volare Polignano ha chiuso i giochi con Lacatena, abile a raccogliere di collo pieno a giro un pallone da calcio d’angolo; D’Addato non ha potuto nulla.

Il Nettuno ha poi tentato fino al termine di scardinare inutilmente la difesa rossoverde, oggi compatta e attenta, meritando risultato e secondo posto nella classifica del campionato di serie C1. Una batosta per la comitiva del presidente Papagni, la quale dovrà provvedere subito a rimettersi in moto per ritornare alla vittoria nel prossimo turno di campionato da disputarsi in data 19 novembre contro il Football Five Locorotondo in quel di Cisternino.

 

Chi è Bartolomeo Pasquale

Bartolomeo Pasquale nasce a Molfetta il 15 Gennaio 1987. All'età di dodici anni vince il premio speciale alla seconda edizione del premio scolastico "Vincenzo Fata" con il video-report dal titolo "Bisceglie in dieci minuti". Redattore per Bisceglie in diretta dal 2008, è stato presentatore per programmi radiofonici, spettacoli e contest, conseguendo il titolo di giornalista pubblicista nel 2010. Laureato in Giurisprudenza con tesi in Diritto del Lavoro presso l'Università degli Studi di Bari, è praticante avvocato dal Novembre 2012.




Sport // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 12 novembre 2016