Il Nettuno prova a regalarsi un’altra gioia

Sport // Scritto da Vito Troilo // 30 ottobre 2015

Il Nettuno prova a regalarsi un’altra gioia


Aggiornamenti in tempo reale sul nostro sito a partire dalle ore 15:50

Trovata la prima pepita, il Nettuno non ha alcuna intenzione di interrompere la ricerca. I ragazzi di mister Bartolo Sasso, reduci dal primo successo nel torneo di Serie C1 ai danni del Volare Polignano (link all’articolo)proveranno a conquistare un altro risultato positivo sul rettangolo di gioco della palestra “Leonardo da Vinci” di Brindisi, domicilio del Futsal Messapia reduce dalla rocambolesca uscita di scena in Coppa Italia nei quarti di finale: in vantaggio 3-1 sul campo del Locorotondo i salentini si sono fatti rimontare ed eliminare dalla competizione dopo il 2-2 nel match d’andata.

Fatta eccezione per l’estremo difensore Natale Sasso, che sconterà il secondo dei quattro turni di squalifica, l’organico del presidente Tonio Papagni dovrebbe presentarsi a ranghi completi al cospetto dei temibili avversari. Emanuele Arcieri, top scorer del torneo, cercherà di trascinare i compagni al secondo successo consecutivo. L’affermazione di sabato scorso ha galvanizzato l’ambiente e fortificato il gruppo, in crescita anche sul piano della tenuta fisica.

La compagine brindisina, terza in classifica con 13 punti, si è imposta sabato in trasferta nel derby col fanalino di coda Real Five Carovigno (5-2). Nella precedente esibizione casalinga il Futsal Messapia di mister Di Serio è stato sconfitto dalla Diaz (1-3, link all’articolo).

La partita sarà arbitrata da Vincenzo Ruggieri di Taranto e Domenico Lamacchia di Bari.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 30 ottobre 2015