IL MINISTRO DELLA CULTURA FRANCESCHINI PER L’INAUGURAZIONE DELLA CITTADELLA DEGLI ARTISTI

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 15 luglio 2015

IL MINISTRO DELLA CULTURA FRANCESCHINI PER L’INAUGURAZIONE DELLA CITTADELLA DEGLI ARTISTI


L’auditorium-teatro da 220 posti sarà intitolato alla memoria dell’attrice molfettese Teresa Pomodoro

Sarà Dario Franceschini, ministro dei beni culturali e del turismo, a inaugurare la Cittadella degli artisti di Molfetta in via Bisceglie sulla statale 16.

L’esponente del Partito Democratico non sarà l’unico ospite d’eccezione della cerimonia, che si terrà alla presenza del sindaco Paola Natalicchio e delle massime autorità civili, militari e religiose: la dottoressa Livia Pomodoro, molfettese, presidente del Tribunale di Milano, scoprirà la targa di intitolazione dell’auditorium-teatro della cittadella alla memoria della sorella Teresa, attrice prematuramente scomparsa.

Dario Franceschini

Dario Franceschini

La Cittadella, affidata all’ATI guidata dalla cooperativa Fantarca che nel 2010 si è aggiudicata la gara per la gestione, mantiene la struttura originaria dell’ex capannone Asm recuperato con un progettato a giugno del 2006 in risposta al bando “Laboratori urbani” del programma Bollenti Spiriti della Regione Puglia. Il costo dell’opera ammonta a circa 4 milioni di euro.

La struttura si compone di due piani. Al piano terra il foyer e il cine-teatro con 220 posti a sedere con palcoscenico e camerini. Al secondo piano libreria, sala lettura e bar, il Mac (Molfetta Arti Contemporanee), ampio spazio espositivo che ospita la mostra di Michele Zaza e un roof garden.

In un’ala del primo piano ma con ingresso distinto è ospitato il centro sociale per minori “La Bussola”, con spazi per laboratori e sala prove.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 15 luglio 2015