Il martedì meglio non entrare a scuola? Il piccolo Francesco fa valere i suoi diritti. Il sindaco: «Troveremo insieme la migliore soluzione!»

Attualità // Scritto da Grazia Pia Attolini // 31 ottobre 2014

Il martedì meglio non entrare a scuola? Il piccolo Francesco fa valere i suoi diritti. Il sindaco: «Troveremo insieme la migliore soluzione!»


A sole 24 ore dalla pubblicazione della richiesta di Francesco (qui l’articolo), l’amministrazione si impegna a risolvere il disagio del nostro lettore di soli 12 anni, affetto da diparesi spastica, che aveva denunciato attraverso la nostra testata le sue difficoltà a raggiungere la scuola nel giorno del marcato settimanale. A nulla, ci spiegava il papà, erano valsi gli esposti e le raccolte firme che la scuola media “Riccardo Monterisi” aveva promosso: gli ultimi tentativi risalgono al 2005 e la proposta di diminuire alcuni posteggi di ambulanti e creare un corridoio di passaggio per l’accesso in via Fragata non ebbe mai seguito. Ma adesso una soluzione trapela all’orizzonte.

Il Sindaco promette una soluzione al disagio di Francesco

Il Sindaco promette una soluzione al disagio di Francesco

La cassa da risonanza della stampa fa giungere la notizia al primo cittadino Francesco Spina che subito convoca a Palazzo di Città Francesco e la sua famiglia. Così nel pomeriggio del 30 ottobre, alla presenza dell’assessore alla pubblica istruzione Vittoria Sasso e di Paolo Monopoli, presidente dell’associazione “Un Mondo per Tutti“, di cui fa parte  e che sostiene il nostro piccolo Francesco, il sindaco ha ascoltato nel dettaglio le esigenze del piccolo cittadino, di cui ha apprezzato «la maturità e l’esemplare senso civico con cui ha promosso la sua istanza» e una promessa è stata strappata:«Troveremo insieme la migliore soluzione!» ha affermato Spina, dandogli subito appuntamento a martedì mattina per verificare sul posto una buona soluzione per la sua esigenza.

Stretta di mano, sorriso in viso e Francesco torna a casa con una speranza in più e il pensiero alla giornata che lo attende martedì 4 novembre, quando attraverso un sopralluogo della delegazione dell’amministrazione insieme al Comandante della Polizia Municipale si cercherà di trovare un passaggio agevole e adeguatamente segnalato che possa permettere a Francesco e agli altri alunni con particolari esigenze di mobilità di raggiungere l’entrata di via Fragata senza incontrare difficoltà di passaggio tra i posteggi degli ambulanti.

Non solo. Nell’occasione il Sindaco Spina ha annunciato che l’atavico problema dei disagi creati dall’area mercatale in zona Seminario sarà presto superato: la zona che costeggia la linea ferroviaria su via San Martino è stata individuata come la più adeguata ad ospitare il mercato del martedì e sono stati già ottenuti finanziamenti per realizzarla nell’ambito del PRUACS (Programma di Rigenerazione Urbana).

Felici di aver dato la possibilità a Francesco di far sentire la sua voce, riconosciamo all’amministrazione di aver prontamente risposto all’appello. Adesso non ci aspetta che dare notizia dell’attuazione della soluzione per Francesco e tutti coloro che hanno il diritto di andare a scuola senza il peso del disagio sulle spalle.

Grazia Pia Attolini

Chi è Grazia Pia Attolini

Giornalista pubblicista, laureata in Lettere moderne, sta completando gli studi universitari in Filologia Moderna. Attualmente è in Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Protezione Civile e si occupa di comunicazione, social media, stampa, diffusione della conoscenza. Redattrice di Bisceglie in Diretta dal 2010, ha ricoperto anche la carica di segretario di redazione. Ha collaborato con Radio Centro e si occupa della presentazione di eventi e incontri culturali. Responsabile della comunicazione dell'associazione Giovanni Paolo II, intervista personalità di spicco del Vaticano, del mondo dello spettacolo e della società civile. Attiva nel sociale e nel volontariato, è anche capo scout.




Attualità // Scritto da Grazia Pia Attolini // 31 ottobre 2014