Il graffio del gattino / Per chi suona…il manganello

Il Graffio del Gattino / Rubriche // Scritto da Nicola Ambrosino // 30 ottobre 2014

Il graffio del gattino / Per chi suona…il manganello


Campanello d’allarme per scioperi, proteste e malcontenti sociali; manganello che allarmi  chi di cessare di manifestare non ne vuole proprio sapere. Con un sapiente gioco di parole e di doppi sensi, Nicola Ambrosino fotografa in rima la situazione della protesta presso l’acciaieria di Terni, di cui la cronaca ci da notizia in data odierna. E mentre Renzi non ci sta a passare come manganellatore di operai, per qualcuno suona comunque… il manganello.

Buona lettura (Grazia Pia Attolini)

PER CHI SUONA…IL MANGANELLO

di Nicola Ambrosino 

“Io protesto, e sul più bello…
ecco parte il manganello,
e nel pien della protesta…
cade lì, sulla mia testa!”.

“Sono qui a manifestare
il diritto di “campare”,
e non voglio che poi chiuda
la mia azienda e chi lì suda!”.

Ma il Governo se ne duole,
trattative più non vuole;
e da ordini in questura:
“Botte a chi ha la testa dura!”.

Questo estremo risultato
del governo e sindacato,
alla fin, nelle città…
tafferugli porterà.

Renzi e Alfano, state attenti,
questi sono avvertimenti,
di malesseri e fermenti,
che preannuncian patimenti.

Or la gente è stufa e stanca;
non potete farla franca…,
sta trillando, nel bordello,
triste e cupo…il campanello!




Il Graffio del Gattino / Rubriche // Scritto da Nicola Ambrosino // 30 ottobre 2014