Il Cuore di rondine del comandante Alfa protagonista al Garibaldi

Attualità // Scritto da Cristina Giovenale // 15 gennaio 2016

Il Cuore di rondine del comandante Alfa protagonista al Garibaldi

Sabato 16 gennaio la presentazione

 

Conto i respiri nell’attesa dell’ultimo, quello che non potrò mai raccontare“, con queste parole il comandate Alfa marchia la copertina del suo Cuore di Rondine (edito Longanesi) che verrà presentato sabato 16 gennaio, alle ore 18:00, presso il teatro Garibaldi di Bisceglie.

Tra i fondatori del GIS-gruppo d’intervento speciale dell’arma dei carabinieri, il comandante Alfa racconterà al pubblico biscegliese il suo libro rivelazione, con i commenti di David Lazzeri.

rondine

La locandina dell’evento

E’ la storia del carabiniere paracadutista il Cigno, la cui vita cambia direzione nel 1977, quando a 26 anni entra a far parte del gruppo di intervento speciale dell’arma dei carabinieri, meglio noto con l’acronimo GIS; oggi come allora un reparto che opera nella totale segretezza. Sono passati trent’anni da quel momento, tante le missioni affrontate, come quella del 2004 in Iraq dove gli uomini al comando de il Cigno gli danno il nome di Comandante Alfa; l’autore risale nei meandri della memoria, ripercorrendo  i momenti cruciali della sua lunga carriera, come l’intervento nel carcere di Trani, quando i detenuti in rivolta tenevano in ostaggio dieci agenti della polizia carceraria; la liberazione di Patrizia Tacchella, rapita negli anni ’90 a soli 8 anni e l’attentato contro le forze italiane a Nassiriya nel 2003, dove  il comandante Alfa ha perso cari amici e colleghi.

Nel libro il comandante Alfa racconta le due facce della stessa medaglia, descrivendo non solo le tattiche di intervento, la preparazione e gli allenamenti militari, ma dà spazio anche all’uomo che si nasconde dietro il mefisto e la divisa; il marito lontano dalla famiglia durante le festività e il padre che da lontano vede la crescita dei propri figli.

Ma alla base di tutto, vi è la convinzione della difesa di valori come la libertà e la democrazia.

L’evento ad ingresso libero gode del patrocinio del comune di Bisceglie ed è organizzato dalla sezione del tiro a segno nazionale di Bisceglie. L’intero ricavato dalle vendite del libro verrà devoluto alla O.N.A.O.M.A.C. per la tutela e l’assistenza dei figli di carabinieri deceduti.

Il teatro aprirà le porte alle 17:30 ma per motivi di sicurezza verranno chiuse alle 18:15, si raccomanda ai partecipanti di osservare la massima puntualità.
Per assicurarsi il posto in platea, scrivere a orgrondinebisceglie@gmail.com

Cristina Giovenale

Chi è Cristina Giovenale

Giornalista pubblicista dal 2009, laureata con lode in Filologia Moderna collabora con Biscegliendiretta dal 2006. Ha lavorato come giornalista per l'ATS-agenzia telegrafica Svizzera e per l'ufficio stampa dell'ambasciata d'Italia a Berna. Ha anche collaborato con il Corriere del Mezzogiorno, dorso pugliese del Corriere della sera.




Attualità // Scritto da Cristina Giovenale // 15 gennaio 2016