Il coro della Cattedrale è più antico di quanto sembrava: la scoperta durante il restauro promosso dal Rotary

Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 25 giugno 2016

Il coro della Cattedrale è più antico di quanto sembrava: la scoperta durante il restauro promosso dal Rotary

Continua il fundraising per completare i lavori di restauro
La restauratrice Loredana Acquaviva

La restauratrice Loredana Acquaviva

 Sembrerebbe che il coro ligneo della Cattedrale, sia più antico di quanto si sapesse. L’opera, di autore ignoto, era sempre stata attribuita alla metà del ‘600, ma nel corso degli ultimi lavori di restauro, dai dettagli emersi ci sarebbero buoni motivi per ricredersi: il finissimo e imponente coro benedettino, posto a sinistra e destra dell’altare maggiore di Bisceglie, sarebbe cinquecentesco.

La scoperta è opera congiunta della storica dell’arte Margherita Pasquale e della restauratrice Loredana Acquaviva, autrice dell’ultima opera di restauro, portata a termine con il contributo del Rotary Club Bisceglie e presentata al pubblico il 24 giugno 2016.

I lavori hanno riguardato il primo ordine dei sedili dell’ala destra, oggetto negli anni precedenti all’adozione del sodalizio presieduto da Mino Dell’Orco, solo di una disinfestazione. Le operazioni di consolidamento, pulitura, staccatura e finitura, tipiche di un restauro conservativo, coinvolgeranno presto l’intero coro che, secondo le previsioni del rettore don Mauro Camero, potrà tornare definitivamente a splendere entro il 2017.

coro cattedrale

La serata di consegna dei restauri alla città è stata allietata dal Coro della Cattedrale

I restauri, iniziati nel 2010 con fondi europei e portati avanti negli anni grazie al contributo di privati (la ditta Pedone Ferramenta su tutti) ed associazioni (la prima a crederci fu la Pro Loco Bisceglie), non si sono in realtà mai interrotti. Precedono, però, a step, lentamente, non appena un nuovo contributo permette di rimettere mano alla complessa trama lignea del capolavoro d’arte sacra entrato nel cuore dei biscegliesi.

libro coro cattedrale

Il volume sul coro della Cattedrale acquistabile per finanziare il completamento dei lavori di restauro del coro

Non è solo la fattura, a renderlo speciale. L’alone di leggende che lo precede e che il giornalista Luca De Ceglia ha voluto riportare alla luce durante la serata di presentazione dei restauri, affascina almeno quanto l’opera. L’opera fu trasposta nella Cattedrale di Bisceglie nel 1807, dall’abazia benedettina di Santa Maria dei Miracoli di Andria, grazie all’intermediazione di Massimo Fiori, ex monaco benedettino cassinese, passato a Bisceglie dopo la chiusura della Confraternita. Con impegno, Fiori riuscì a portare a Bisceglie un capolavoro che ora tocca alla sensibilità dei cittadini far tornare a risplendere.

Per aiutare le attività di fundraising, il Rotary ha pensato di pubblicare un volume, a cura di Margherita Pasquale, Luca De Ceglia e Loredana Acquaviva, con la storia, le curiosità, le descrizioni di opera e restauri, che sarà donato ai cittadini in cambio di un’offerta di almeno 10 euro, interamente da devolversi alla causa del restauro.

Le copie potranno essere prenotate, contattando la segreteria del Rotary Club Bisceglie (Antonio Dell’Olio – rotary.bisceglie@gmail.com).

* Foto a cura di Alberto Dell’Olio

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 25 giugno 2016