Il Bisceglie pensa già alla Gelbison. L’obiettivo è tornare a far punti

Sport // Scritto da Vito Troilo // 5 ottobre 2016

Il Bisceglie pensa già alla Gelbison. L’obiettivo è tornare a far punti

Match posticipato alle 16:00. Giovedì test al “Ventura” col Noicattaro, team di Eccellenza. Due gare del girone H non omologate

Voltare pagina in fretta, lasciandosi alle spalle le tensioni, inevitabili, derivate dalla sconfitta di misura nel derby di Gravina è l’imperativo in casa Bisceglie nella settimana che precede il confronto casalingo con la Gelbison, in programma domenica 9 ottobre al “Gustavo Ventura” con fischio d’inizio fissato per le ore 16:00 secondo gli accordi definiti con la società di Vallo della Lucania.

La battuta d’arresto nel faccia a faccia coi murgiani di mister Claudio De Luca e dei tantissimi altri ex ha influito, inutile nasconderlo, sul morale di tutto l’ambiente. Difficile non recriminare pensando alla discutibilissima conduzione arbitrale del livornese Testi, che ha valutato con una notevole disparità di metro due episodi simili accaduti su versanti opposti del rettangolo di gioco nel giro di pochi minuti. L’espulsione rimediata a Gravina («per aver colpito un avversario con una gomitata al volto a gioco fermo» si legge nelle decisioni del giudice sportivo) è costata al difensore centrale Rocco D’Aiello una pesante squalifica per tre turni: il calciatore siciliano salterà le partite interne con Gelbison e Cynthia oltre alla trasferta di Manfredonia, a meno di una parziale riduzione del provvedimento disciplinare.

Claudio Miale potrebbe trovare posto fra gli undici anti-Gelbison a seguito della squalifica  per tre turni comminata a D'Aiello

Claudio Miale potrebbe trovare posto fra gli undici anti-Gelbison a seguito della squalifica per tre turni comminata a D’Aiello

Squadra a rapporto dal vicepresidente Alfonso Russo martedì pomeriggio, alla ripresa degli allenamenti. L’imprenditore biscegliese, interpretando lo stato d’animo di tutta la dirigenza, ha chiesto ai giocatori una reazione immediata sul piano caratteriale e prestazioni convincenti nelle prossime gare, confermando la piena fiducia verso il gruppo. Episodi tutt’altro che favorevoli hanno caratterizzato le prime cinque giornate di campionato per la compagine stellata, al momento scivolata a sei lunghezze dal primato, benché sul campo i punti finora conquistati sarebbero stati otto senza contare la partenza a handicap con un punto di penalizzazione. Il Gravina, nello scontro diretto, non ha certo dimostrato una schiacciante superiorità e la netta sensazione è che in parità numerica il derby avrebbe preso tutt’altra piega. La mancata espulsione di Michele Anaclerio, per un fallo ritenuto da ultimo uomo anche da molti osservatori imparziali, ha scatenato l’esecrazione della società e dei sostenitori nerazzurri.

Giovedì, alle ore 15:30, test al “Ventura” col Noicattaro, team militante in Eccellenza (ha rilevato il titolo dell’Atletico Mola) allenato da Vito Castelletti, ex portiere nerazzurro negli anni ’90.

Due gare del quinto turno nel girone H di Serie D non sono state omologate a causa di reclami: Cynthia-Agropoli (terminata 3-3) e San Severo-Herculaneum (vinta 1-3 dal collettivo ospite). Agropolesi e sanseveresi hanno motivato le loro istanze, che dovrebbero riguardare l’utilizzo, da parte delle avversarie, di calciatori in posizione irregolare. A questo proposito, è attesa a breve la decisione del giudice sportivo in merito al ricorso presentato dal Bisceglie per la sfida di Coppa Italia persa di misura a Nardò riguardo la posizione di Alessandro Camisa: il difensore ex Lecce è sceso in campo malgrado dovesse ancora scontare una giornata di stop nella precedente competizione tricolore. Lo 0-3 a tavolino e conseguente passaggio ai sedicesimi per gli stellati appare scontato: in caso di conferma, il Bisceglie affronterebbe in casa la Nocerina.

LAZIO MOVIMENTATO
Cambio alla guida tecnica della squadra di Genzano (il Cynthia): esonerato Romolo Santolamazza, al suo posto è arrivato Simone Rughetti, di ritorno sulla panchina dei biancazzurri laziali dopo tre anni. Mario Pitò non è più il direttore sportivo dell’Anzio.

PENALIZZAZIONI IN ARRIVO?
I punti di penalizzazione ormai non si nascondono più. Pasquale Santosuosso, trainer dell’Agropoli, ha candidamente ammesso di prevederne altri due in arrivo a discapito della squadra che allena mentre il presidente del Potenza Vangone ne ha annunciato uno a danno della classifica dei lucani durante la trasmissione sportiva del lunedì di Carina Tv.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 5 ottobre 2016