Il Bisceglie chiede strada all’Anzio degli ex

Sport // Scritto da Vito Troilo // 26 novembre 2016

Il Bisceglie chiede strada all’Anzio degli ex

Nerazzurri impegnati sul campo della formazione laziale in cui militano Ivone e De Vivo. Live score sul nostro sito a partire dalle ore 14:15

Un’altra gara lontano dalle mura di casa del “Gustavo Ventura” ma dal sapore e dalla valenza differente. Il Bisceglie dovrà far di tutto per vincerla e non lasciare ulteriori spazio a futuri rimpianti. Sul terreno del “Bruschini” di Anzio (inizio ore 14:30, live score sul nostro sito a partire dalle ore 14:15) i nerazzurri cari al presidente Nicola Canonico chiuderanno un mese di novembre che li avrebbe potuti proiettare, senza dubbio, al comando del girone H di Serie D, nel quale hanno sfruttato al meglio l’opportunità di rientrare in corsa per la Coppa Italia, superando dapprima la forte Nocerina ai rigori e poi il Francavilla in Sinni al “Fittipaldi”.

Il bilancio, insomma, è comunque molto positivo per una squadra, val la pena sottolinearlo alla luce di quanto visto finora sui vari campi del massimo torneo dilettantistico nazionale, che ha dovuto scontare una doppia partenza a handicap: la penalizzazione di un punto in classifica (sul campo il team di Nicola Ragno ne ha conquistati 22) e l’inizio della preparazione in notevole ritardo rispetto a tutte le altre contendenti. La lettura dell’attuale terzo posto in graduatoria è perciò confortante, considerando le sbavature commesse in prospettiva: conoscendosi meglio e lavorando insieme questo gruppo ha notevoli margini di miglioramento e i campionati si vincono coi giocatori predisposti alla crescita nel corso della singola annata.

Gli avversari di turno sono guidati in panchina da quel Gaetano D’Agostino la cui posizione, da calciatore, fu al centro di un’aspra disputa regolamentare quand’era in forza alla Fidelis Andria, che vinse il campionato di Serie D 2014-2015. L’ex centrocampista di Roma e Udinese ha a disposizione, fra gli altri, due calciatori che nel recente passato hanno vestito la casacca nerazzurra: il terzino destro Alberto Ivone e il fantasista sanseverese Rodolfo De Vivo, perno del pacchetto avanzato composto anche da Giampaolo e Bernardotto in un modulo 4-3-3 sbarazzino che contraddistingue la propositività di una squadra che, al contrario di diverse altre che hanno alzato barricate e 5-3-2 quando si sono ritrovate di fronte il Bisceglie, dovrebbe sfidare gli stellati a viso aperto. Tornerà, fra i laziali, il difensore centrale Lorenzo Silvagni che ha saltato per squalifica la sfida con la Nocerina.

L’Anzio è la formazione del girone H che fino a questo momento ha mandato più calciatori a bersaglio: ben 10 in dodici incontri di campionato, dimostrazione pratica dell’intenzione di puntare su una certa imprevedibilità.

L’incontro sarà arbitrato da Michele Giordano di Novara, assistito da Antonio Mariniello di Ercolano e Antonio Piedipalumbo di Torre Annunziata. Il direttore di gara piemontese ha già diretto il Bisceglie nella gara della scorsa stagione sul rettangolo dell’Aprilia: finì con un successo pugliese per 3-2, senz’altro benaugurante.

Anibal Montaldi nella foto di Emmanuele Mastrodonato

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 26 novembre 2016