“Il ballo” anima il pomeriggio domenicale al frantoio Simone

Cultura // Scritto da Elisabetta La Groia // 4 febbraio 2016

“Il ballo” anima il pomeriggio domenicale al frantoio Simone

La scrittura folgorante ed essenziale di Irène Némirovskj il 7 febbraio a Bisceglie

Il frantoio Simone apre nuovamente le sue porte per accogliere domenica 7 febbraio alle ore 18:00 l’artista Daria Paoletta, per lo spettacolo in prosa intitolato “Il ballo”, tratto dall’omonimo racconto di Irène Némirovskj.

I soci di Linea d’Onda hanno voluto proprio lei per il loro prossimo appuntamento per la sezione Effetti collaterali in collaborazione con sistemaGaribaldi, già apprezzata precedentemente in “Amore e Psiche”.

Daria Paoletta si esprime per la regia di Francesco Niccolini (lo stesso del Vajont di Marco Paolini), che traduce la prosa del libro in teatro, unendo comicità e cinismo.

Voce narrante sarà la governante di casa Krampo, lucida e impeccabile osservatrice dei fatti, personaggio silenzioso e super partes, restituirà allo spettatore il contenuto della vicenda senza sbilanciarsi nel giudizio, senza odio o amore.

Il ballo”, scritto da Irène Némirovskj nel 1930, dà il via alla sua incredibile e soddisfacente carriera da scrittrice: lei, mondana e sempre elegante, appartenente ad una ricca famiglia di emigrati russi di origine ebrea, incanterà i lettori con la sua penna essenziale ma di grande impatto emotivo.

Tra le tematiche affrontate nel testo ci sono la rivalità tra madre e figlia, la cattiveria dell’adolescenza, l’ipocrisia della società dell’apparenza.

Per partecipare all’evento, è consigliabile prenotare chiamando il numero 338.1425827 o scrivendo a info.lineadonda@gmail.com.

Elisabetta La Groia

Chi è Elisabetta La Groia

Laureata a pieni voti in "Filologia moderna", collabora con la redazione dal 2013. Giornalista pubblicista dal 2016, da sempre appassionata di storia e tradizioni locali.




Cultura // Scritto da Elisabetta La Groia // 4 febbraio 2016