I rifiuti di Bisceglie e della Bat: accordo trovato per le discariche di Canosa e Barletta

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 12 giugno 2015

I rifiuti di Bisceglie e della Bat: accordo trovato per le discariche di Canosa e Barletta


Dopo la chiusura della discarica di Trani (il 4 settembre 2014) e di Andria (il 25 maggio 2015) e l’accoglienza temporanea della discarica di Giovinazzo, si è trovata, finalmente una nuova collocazione ao rifiuti delle città della sesta provincia. Si chiamano “San Procopio” e “Tufarelle” le dicariche di Barletta e Canosa su cui verranno dirottati i rifiuti dei comuni della Bat, Bisceglie inclusa, all’esito della conferenza di servizi tenutasi presso l’assessorato regionale all’ambiente l’11 giugno.

Sebbene i malumori siano ancora tanti, sindaci della sesta provincia hanno trovato una via di fuga temporanea all’emergenza rifiuti, che graverà non si sa ancora quanto sulle tasche dei contribuenti.
A complicare le cose, la chiusura dell’impianto di biostabilizzazione di Giovinazzo e l’ordinanza di chiusura domenicale dell’impianto di biostabilizzazione di Trani a servizio di AMIU, per cui il commissario straordinario del Comune di Trani Maria Rita Iaculli ha emanato un’ordinanza di chiusura domenicale.

Massima attenzione, dunque, nel periodo estivo, dovrà essere posta su orari e modalità di conferimento dei rifiuti, per evitare che la già delicatissima asticella che separa l’emergenza da una situazione di relativa tranquillità, si sposti anche di solo qualche millimetro.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 12 giugno 2015