I genitori di Andrea ringraziano il dirigente scolastico, le insegnanti e i bambini del terzo circolo

Attualità // Scritto da Vito Troilo // 20 giugno 2015

I genitori di Andrea ringraziano il dirigente scolastico, le insegnanti e i bambini del terzo circolo


La riconoscenza di un padre e di una madre nei confronti di una scuola che sa educare e includere

Andrea è diventato un ometto. Ha concluso i cinque anni della scuola primaria e adesso frequenterà le medie. I suoi genitori hanno scritto una lettera aperta al preside del terzo circolo didattico Visaggio, alle insegnanti e ai compagni di classe di Andrea per ringraziarli di tutto ciò che hanno fatto per includere loro figlio e aiutarlo a crescere. In tutti i sensi. Pubblichiamo queste parole d’amore e di gratitudine da parte di un padre e di una madre riconoscenti a quella scuola che funziona, ancora in grado di suscitare emozioni autentiche ed evocare sentimenti positivi.

Gentilissimo dirigente scolastico Visaggio,

siamo i genitori di Andrea che quest’anno ha concluso il ciclo della scuola primaria frequentando la sezione B.

Nostro figlio negli ultimi due anni è cambiato tantissimo, il gruppo classe che di cuore ringraziamo, ma soprattutto le insegnanti curriculari sono riuscite a trovare nel nostro angioletto, le strategie giuste per coinvolgerlo, per farlo sentire presente, per aiutarlo con mille sforzi, non solo a leggere e scrivere, ma a scolarizzarlo creando il giusto ambiente lavorativo.

Non è stato facile questo percorso, dopo i primi anni di scuola frequentati alla succursale, avevamo pensato di cambiare scuola, di cambiare circolo, ma le ottime referenze che arricchiscono il curricula delle insegnanti Marilena Carito e Grazia Fallacara ci hanno fatto cambiare idea e dopo aver trasferito nostro figlio presso la scuola centrale, con molta gioia e soddisfazione oggi possiamo dire che Andrea ha raggiunto questi risultati grazie a loro.

I compagni di classe in questi anni hanno sempre contattato Andrea per coinvolgerlo nelle feste di compleanno, trasformandolo da bambino invisibile a bambino richiesto, creando in lui soddisfazione e facendolo crescere come un ometto.

Ci auguriamo che tanti insegnanti prendano spunto dall’esempio delle maestre Carito e Fallacara nel gestire la classe, per l’impegno dimostrato, per l’integrazione scolastica, per la capacità di far sentire i nostri ragazzi “speciali” amati, coccolati ma allo stesso tempo educandoli alla vita quotidiana.

Un grazie di cuore a Lei, ai collaboratori scolastici, alla coordinatrice del gruppo H e a tutte le insegnanti di sostegno che hanno collaborato a questo splendido risultato, ma soprattutto a tutti i genitori e ai compagni di classe che gli hanno voluto un mondo di bene.

Un ringraziamento alla dottoressa Del Rosso, pedagogista, che con i suoi preziosi suggerimenti ha reso possibile questo successo.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Attualità // Scritto da Vito Troilo // 20 giugno 2015