HELLAS TARANTO-UNIONE 3-3 | Match pirotecnico a Faggiano

Sport // Scritto da Cristina Scarasciullo // 24 gennaio 2016

HELLAS TARANTO-UNIONE 3-3 | Match pirotecnico a Faggiano

Partita sofferta per i biscegliesi. Non bastano le tre reti del secondo tempo
"Terzo tempo", ogni martedì e giovedì sul canale youtube Bisceglie in diretta

“Terzo tempo”, ogni martedì e giovedì sul canale youtube Bisceglie in diretta

Hellas Taranto-Unione Calcio Bisceglie 3-3

Hellas Taranto: Valentino, Leggeri, Visconti, D’ Arcante (dal 79° Collocola), Cellamare, Carlucci, Gjonaj (dal 66° Colucci), Ferraro (dal 40° Sanarica), Beltrame, De Tommaso, Manzella. Allenatore: Carmine De Falco. A disposizione: Maraglino, Martino, Cantoro, Mazza.
Unione Calcio Bisceglie: Lullo, Bufi, Papagno, Addario, Sylla (dal 45° Pasculli), Gabriele Monopoli (dal 45° Angelo Monopoli), Cannone (dal 72° Acquaviva), Lorusso, Albrizio, Ragno, Di Pinto. Allenatore: Francesco Bitetto. A disposizione: Delfino, Ieva, Quercia, De Gennaro
Terna arbitrale: Totaro di Lecce, Abbinante e Ostuni di Bari
Reti: 13° Beltrame, 16° Gjonaj, 48° Albrizio, 58° Di Pinto, 61° D’Arcante, 74° Acquaviva
Note: ammoniti: Manzella, Ragno, Lorusso, Addario, De Tommaso, Collocola, Colucci.

All’Unione non bastano le reti di Albrizio, Di Pinto e Acquaviva per andare oltre il pari sul campo dell’Hellas Taranto. Ospiti mai in vantaggio, che sono da subito costretti ad inseguire: gli avversari trovano infatti il doppio vantaggio alla mezz’ora del primo tempo. Prima occasione dell’Hellas su calcio d’angolo, parata di Lullo sul colpo di testa di Gjonaj e palla che finisce tra i piedi di Leggeri che sbaglia d’avanti alla porta.

Due minuti più tardi Beltrame coglie la quarta rete stagionale con un pallone in profondità che fa secco Lullo in uscita. Ancora Hellas in avanti al 15º con Gjonaj che sale palla al piede sulla fascia sinistra, si accentra e piazza pallone sul primo che coglie impreparato Lullo. L’Unione prova a farsi vedere nella seconda parte del primo tempo con delle timide avanzate sulle fasce, intercettate dai difensori ospitanti. Squadre al riposo sul 2-0.

Nel secondo tempo l’Unione entra in campo con un altro spirito. Schiera Pasculli al posto di Sylla e Angelo Monopoli al posto di Gabriele Monopoli. A rendersi subito pericolosi sono però i padroni di casa: grande parata di Lullo su tiro di Beltrame. Al 4° minuto della ripresa, Bufi serve Albrizio che in semirovesciata segna il gol che riapre l’incontro. Qualche minuto più tardi traversone dello stesso Bufi bloccato da Valentino. Al 58º arriva il gol del pari firmato Di Pinto, che servito da Pasculli, stende l’estremo difensore avversario.

Errore di Lullo che si lascia sfuggire il pallone e tap-in vincente di D’Arcante che vale il 3-2 a favore dei padroni di casa. Torna a rendersi pericolosa l’Unione al 37° su punizione: Albrizio in anticipo su tutti, colpisce di testa, pallone che finisce al lato. Appena entrato Acquaviva segna la rete che vale il pari dell’Unione.

Poche azioni dalla seconda metà del secondo tempo, entrambe le squadre stanche, che sembrano quasi mollare e cercare di preservare il punto derivante dal pareggio. Al 49° guizzo di Pasculli che serve in mezzo per Albrizio; palla che finisce sul fondo. Ultima azione targata Hellas Taranto: Manzella cerca di superare Di Pinto, serve per Colucci. Bufi allontana, ma il pallone finisce sui piedi di Cellamare che al 5° minuto di recupero spreca, mandando al lato.

Cristina Scarasciullo

Chi è Cristina Scarasciullo

Cristina Scarasciullo ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo "Da Vinci" di Bisceglie, ed è iscritta alla facoltà di scienze della comunicazione presso l'università degli studi di Bari "Aldo Moro". Collaboratrice di Bisceglie in Diretta, coltiva il sogno di diventare una giornalista d'inchiesta fin da bambina. Il suo punto di riferimento è Giancarlo Siani.




Sport // Scritto da Cristina Scarasciullo // 24 gennaio 2016