HALLOWEEN NIGHT, COSA FARE A BISCEGLIE

Eventi // Scritto da Serena Ferrara // 31 ottobre 2013

HALLOWEEN NIGHT, COSA FARE A BISCEGLIE


“Dai, ridai, rimesta e attizza, bolle il fuoco nella stizza, coda di rospo e testa di serpente, fa di me il più potente“.

1381927_10151978927050140_1923409950_n

Tra litanie stregonesche e amuleti a portata di mano, torna la notte delle streghe, delle maschere e delle scope, dei ceri allumati e dei vampiri inventati, la notte insomma dei riti più strani. E come ogni Halloween che si rispetti, si festeggia in ogni locale, più per gioco che per credenza reale.

Balli sfrenati al Divinae Follie, agghindato di orrore ma frizzante di allegria, che accoglierà ben 4 diversi ambienti, con musica per tutti i gusti. Il 31 ottobre sarà all’insegna del divertimento in compagnia del dj Pirupa (Mito Ground Floor), dei We Present Lab (Mito Ground Floor – factory), del dj Danny Howen (2° dance floor con una selezione di hits, brani dance e classic house) e dei Bumayee Project (ancora al 2° piano, con reagge, hip hop e funk).
1001721_650887461599765_1402820173_n

Halloween in musica anche al Glam House di via Cristoforo Colombo, con drink, musica e buffet (ingresso in lista a 10 euro) e dj set a cura di Nicola Ambrosini e dj Morris. Ingresso in maschera di rito e animazione di streghette inclusa nel prezzo.

Tutt’altro genere, ma comunque scatenata, la proposta   dell’Arci Open Source, che promette una festa “da resuscitare i morti”! ” Le porte del presente – raccontano gli organizzatori – si apriranno nell’ aldilà con il folk irlandese del Nth Celtic trio, capeggiato da Osvaldo Laviosa, eminenza del genere folk, ex leader dei Folkabbestia”, pioniere del genere in Puglia. La festa in maschera continuerà fino notte fonda con il Dj set Folk and World music di Dj gasoline, Giusta Musica  e Vlora Sound connection.
A disposizione maestri di trucco, per mostruosi ritocchi a streghe, zombie, bambole assassine e ogni genere di esseri deformi

1380398_750476288301513_529823066_n

Riservato ai tradizionalisti del “trick or treat”, è invece la proposta noir che il Pubar Sobiko offre ai più timorosi: serata in maschera, bicchiere di sangue con le dita della strega e dolce alle mandorle versione Halloween.Originale è poi la proposta del Sopiko (via Mauro Storelli), che spiazza tutti con un Halloween in versione “senza paura”. Tema, il Medio Oriente, con una cena servita a tema arabo. Niente ossa, né sangue, né altre finte diavolerie, ma raffinate portate a base di cous cous, patate libanesi, felafel, warak enab, birra e dessert, per palati a caccia di sapori nuovi.

Paurosa anche la notte del quartiere porto, con la festa a tema del Cupido Café di via La Marina, che tra birra e stuzzichini, brindisi e musica, festeggerà l’arrivo di Tuttisanti donando a tutti gli ospiti mascherati un omaggio studiato per l’occasione.

Quest’anno le streghe passano anche dal Cosmai Caffé. Punto d’incontro della nightlife pugliese, pronto a soddisfare tutti i gusti, l’esclusivo ambiente del locale di piazza Vittorio Emanuele sarà tenebrosamente rivisitato. In programma happy hour con aperitivo rinforzato… da paura e dj set mostruoso con Mr Morris in consolle. A dissetare i vampiri, un cocktail in stile Buffy, l’ammazzavampiri.

Halloween body painted al Ferus di via Porto, che promette di portare in scena streghe “belle da morire”. Tre modelle, animeranno la notte di Halloween dipingendo mostruosità sul pubblico e ballando allo sfinimento sulle musiche di Alex e della vocalist Irene. Ingresso libero, consumazione obbligatoria e tavoli su prenotazione dalle ore 21.00

Notte da urlo anche per il Ristorante Salsello, che da tempo ha messo a punto una macchina organizzativa impeccabile, per uno “Scream shout” pronto a farsi sentire anche dalla parte opposta della costa. Musica e divertimento con il dj resident Maurizio Palmiotti, i dj emergenti Ale Caruolo, Danny Ruo e Reset Deejay e la partecipazione amichevole dell’affermato Fede B. Ingresso con ticket dalle ore 22.00

528223_305606686248349_1665695181_n

É invece tutta ska la notte delle streghe all’Auld Dublin, che accoglierà gli Skatafem, vincitori del festial Contaminazioni 2013. 8 musicisti (Voce: Nicola Gatto Basile, Sax: Max Zaza, Tromba: Giuseppe Todisc, Tromba: Michele Amoruso, Trombone: Mino Bianchi, Chitarra: Francesco Acquaviva, Basso: Maurizio Lacedonia e Batteria: Francesco Scaringella), pronti a far saltare in aria il locale più vocato alle tradizioni anglosassoni. Gli organizzatori promettono inoltre “simpatici gadget per chi si combina peggio”.

Bandiera bianca contro gli orrori e festa dedicata alla dolcezza, quella del Rosso Cardinale di via Tupputi, che dedica Halloween ad esorcizzare collettivamente dolore. Motto della serata  “Approfittane ogni volta che puoi, ad essere felice!”, che declinato in atto pratico significa marshmallow a tutti i clienti, all’insegna della golosa morbidezza dei pensieri. Dj set a cura dell’ormai fedelissimo dj Enzino. Start ore 22.00

Chiude le danze (macabre) dell’Halloween night più ricca di sempre, il locale più horror della tradizione, il Transylvania di via S. Andrea. La “notte più mostruosamente divertente”, tra bare e crocifissi, manifesti funebri e tele di ragno, sarà animata da  Cecco Corvasce e dalle sonorità di dj Davide Ferrarini. 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Eventi // Scritto da Serena Ferrara // 31 ottobre 2013