Green card 2.0, arriva la nuova tessera

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 14 aprile 2017

Green card 2.0, arriva la nuova tessera

Il servizio riparte martedì 18 aprile. Le vecchie tessere andranno smaltite

La Green Card diventa 2.0. Da martedì 18 aprile il sistema di conferimento presso le isole ecologiche con primalità riconosciuta agli utenti torna disponibile, ma solo attraverso nuove tessere.

​I rifiuti potranno essere smaltiti presso il Centro di Raccolta di Via Padre Kolbe accumulando punti in base al peso e al tipo di rifiuto conferito attraverso le nuove schede disponibili da martedì 18 aprile presso il centro di raccolta di via Padre Kolbe. Le vecchie tessere, invece, andranno smaltite. Punti e credito della vecchia tessera restano validi e saranno liquidati direttamente dall’amministrazione comunale.

Per ritirare la nuova Green Card gli utenti dovranno presentare la propria carta regionale dei servizi dalla quale rilevare il codice fiscale dell’utente iscritto a ruolo Tari.
Come funziona il conferimento attraverso l’utilizzo di Green Card 2.0?
I conferimenti sono regolamentati secondo i criteri della delibera di giunta n° 415 del 31/12/2014: raggiunto il limite annuo di rifiuto per tipologia non sarà più possibile cumulare premialità in danaro. Le utenze potranno però continuare a conferire rifiuti presso l’area senza utilizzare Green Card 2.0.

Oltre alla possibilità di conferire i rifiuti presso il centro di raccolta rimane sempre attivo il servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti organici, della carta, degli imballaggi in plastica e lattine, del vetro e dei rifiuti indifferenziati secondo il calendario della propria zona di residenza.
In questi giorni di festività i servizi di raccolta verranno svolti regolarmente secondo i calendari di esposizione dei rifiuti e il Centro di via Padre Kolbe rimarrà aperto secondo consueto orario. Le utenze che in questi giorni dovessero rientrare sul territorio biscegliese e non avessero a disposizione i mastelli, sono pertanto invitate ad utilizzare l’area di Via Padre Kolbe.

Nei primi 30 giorni del nuovo servizio, grazie all’impegno della cittadinanza biscegliese che crede nell’importanza della raccolta differenziata e alla collaborazione messa in campo tra amministrazione comunale e Consorzio Ambiente 2.0, Bisceglie ha raggiunto il 61,6% di raccolta differenziata come mostrato nel grafico. Percentuale molto vicina all’obiettivo del 65% indicato dalle vigenti normative e facilmente raggiungibile superando il problema degli abbandoni sul territorio. In questi 30 giorni infatti il Consorzio Ambiente 2.0 ha dovuto impiegato 66 operatori in 172 ore di interventi straordinari per raccolta dei rifiuti abbandonati e per bonificare aree come quelle presentate nelle foto. Tutti i rifiuti che vengono recuperati da queste operazioni di pulizia vengono conferiti nella raccolta dei rifiuti indifferenziati. Si invita pertanto la cittadinanza a non abbandonare rifiuti sul territorio e a rispettare le modalità di esposizione e conferimento per permettere anche a questi rifiuti, se correttamente conferiti, di aumentare la raccolta differenziata al 65%, permettendo alla collettività di risparmiare i costi di interventi straordinari di pulizia e dell’ecotassa.

Per potenziare i servizi di raccolta, il Consorzio Ambiente 2.0 ha già dato incarico ad una società esterna specializzata nella ricerca di personale, affinché possa essere pubblicato entro la fine di questo mese, un bando ad evidenza pubblica finalizzato alla costituzione di una graduatoria di attingimento per l’assunzione del personale operativo da impiegarsi a tempo determinato nell’esecuzione del servizio di Igiene Urbana nel territorio di Bisceglie per la stagione estiva.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 14 aprile 2017