VIDEO/ GRAN GALA’ DEL CINEMA, IL PRE EVENTO. ANCHE RENZO ARBORE LODA BISCEGLIE

Bisceglie Festiva 2014 / Cultura / Eventi // Scritto da Serena Ferrara // 28 luglio 2014

VIDEO/ GRAN GALA’ DEL CINEMA, IL PRE EVENTO. ANCHE RENZO ARBORE LODA BISCEGLIE


tn_IMG_0665 tn_IMG_0666 tn_IMG_0667 tn_IMG_0668Michele Placido rinuncerebbe alla cittadinanza onoraria che il sindaco Francesco Spina vuole concedergli, pur di potersi aprire un localino di tipicità nei pressi del Cerriglio. Antonio Stornaiolo, mattatore dalla straordinaria verve comica in grado di far sorridere anche nei momenti più formali, anche se non ha ricevuto offerte di cittadinanza onoraria da Bisceglie, rinuncerebbe al titolo pur di avere un posto a tavola nello stesso locale. Renzo Arbore, che da piccolo ha sempre avuto lo spauracchio della “città del manicomio”, di Bisceglie ama già tutto. Incluso il fatto che Placido lo abbia già tirato a sé, proponendogli seduta stante la direzione dell’edizione 2015 del CinedolmenFest.
“Sono venuto qui per parlare pugliese, anche se qui nessuno lo parla più. Mi hanno proposto un premio alla carriera, ma non lo accetto. Perché dopo i premi alla carriera, vengono i premi alla memoria” – ha spiegato, diverito della situazione, alla stampa, nel corso della lunga conferenza di presentazione del Gran Galà del cinema, in realtà rivelatosi momento di incontro informale, più che riunione “tecnica” sulla serata.IMG_0658

Placido ha raccontato dei lunghi anni di avventure con Arbore “che ormai chiamo sempre quando c’è da organizzare qualcosa di grande, come in questa occasione”, Arbore ha ricordato un altro pugliese, Lino Banfi e sciorinato una serie di nomi che “fanno bella la Puglia, di cui sono orgoglioso ambasciatore nel mondo”.
Michele Placido, direttore artistico del CineDolmen Fest, ha parlato della genesi del film “La Scelta”, raccontando di come fosse “nella direzione di scegliere Trani, che in effetti rende di più, o Barletta. Poi passeggiando a Bisceglie nei giorni precedenti la Pasqua, ho raggiunto il centro storico e ho capito che ha una intensità, una ricchezza interiore superiore sia a Trani che a Barletta. Il suo porto, legato alla cultura normanna, un borgo antico strepitoso, dove la bellezza è ferma agli anni ’50. E’ stato amore a prima vista, una catena di casualità fortunate. Ho scoperto una città storica ancora piena di mamme e di bambini e continuo ad entrare nelle case, perché mi piace così, assaporare ogni cosa di questa Puglia, che è diventata la prima regione italiana cinematrograficamente parlando”.
Quanto al film, ha spiegato: “sta andando a meraviglia. Per Raoul Bova è forse la prova artistica più importante quella di questo personaggio, che ha alle spalle una storia impegnativa, intellettuale. Non ho scelto a caso, per un testo così importante, due attori pop. Il vero protagonista, ad ogni modo, resta il vostro centro storico“.

Nella parata dei pugliesi presenti in conferenza stampa, anche il produttore Gerardo Russo, che ha prodotto il film per Standing Ovation Produzione in collaborazione con il Centro Studi biscegliese.

Quanto alla parata di stelle che andrà in scena a partire dalle 21.30, si è chiarito non si tratterà solo di una consegna di premi: Ambra Angiolini, Renzo Arbore, Raul Bova, Mariagrazia Cucinotta (che sarà premiata per la prima volta per la sua carriera di produttrice), Michele Placido, Bianca Guaccero, Maurizio Micheli, Gennaro Nunziante, Alessandro Preziosi, Claudio Santamaria, Valeria Solarino, EmilIo Solfrizzi e Giovanni Veronesi, porteranno ciascuno un pezzettino della propria arte sul palcoscenico del Teatro Mediterraneo.

Si preannuncia spettacolare anche l’intervento di David Zard con i protagonisti del musical “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo” (160 repliche già andate in scena) Davide Merlini e Giulia Luzi, presenti in conferenza stampa.  Spazio anche alla musica internazionale con Orlando Johnson, il Wanted Gospel Chorus, Le Rivoltelle, l’Orchestra Suoni del Sud.

 Una serata di vero e proprio spettacolo, che chiunque potrà seguire anche in assenza di invito, grazie ai due maxischermi che saranno montati in punti strategici del lungomare a beneficio della cittadinanza intera.

 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Bisceglie Festiva 2014 / Cultura / Eventi // Scritto da Serena Ferrara // 28 luglio 2014