Giovinazzo | Spaccio di droga, tre ordinanze di custodia cautelare

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 7 giugno 2016

Giovinazzo | Spaccio di droga, tre ordinanze di custodia cautelare

Le indagini sono scattate in seguito all’omicidio di Gaetano Spera nel marzo 2015

I Carabinieri della Compagnia di Molfetta, in collaborazione con la Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, a conclusione di una articolata attività investigativa, hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare (una in carcere e due agli arresti domiciliari), emesse dal Gip di Bari Giovanni Abbattista su richiesta del sostituto procuratore Isabella Ginefra, nei confronti di tre giovani di Giovinazzo, poiché ritenuti, in concorso e a vario titolo, responsabili della detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini hanno preso le mosse in seguito all’omicidio di Gaetano Spera, avvenuto il 24 marzo 2015. Le attività tecnico-investigative hanno portato alla luce il fiorente svolgimento di attività di spaccio di hashish e marijuana nei principali luoghi di ritrovo giovanili di Giovinazzo, come la Villa Comunale o in prossimità di bar e pizzerie del luogo. Sono state raccolte anche ammissioni rese alla Polizia Giudiziaria da parte degli acquirenti di droga, in alcuni casi minorenni. Sono state sequestrate, in più occasioni, modiche quantità di hashish, oggetto della contrattazione fra i venditori e gli acquirenti.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 7 giugno 2016