GIORNATE FAI DI PRIMAVERA, VINCONO I NUMERI

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 24 marzo 2014

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA, VINCONO I NUMERI


Centinaia di visitatori scoprono i luoghi dei Santi

Un'odata di turisti raggiunge la chiesa di Sagina - Foto courtesy of Roberto Cassanelli

Un’odata di turisti raggiunge la chiesa di Sagina – Foto courtesy of Roberto Cassanelli

L’edizione numero tre delle Giornate di Primavera FAI, a Bisceglie vince sulla carta.

A dimostrare la qualità del progetto e la sete di cultura agreste dei cittadini, sono i numeri. Numeri eccezionali, perché originati da uno spontaneo desiderio di vivere i Beni del territorio, i luoghi della cultura e quelli della memoria, in maniera attiva e condivisa.

Oltre 140 persone,  domenica 23 marzo, hanno raggiunto in bicicletta la chiesa di Sagina, dove nella sola mattinata i visitatori avevano superato le 300 unità. E nel pomeriggio non è andata peggio, nonostante il tempo incerto. Partecipati i convegni e la mostra presso la chiesa di Santa Margherita, dove la storia dei Santi, attraverso l’analisi dell’iconografia delle loro immagini sacre, è stata rispolverata, tra aneddoti e curiosità inedite, da un’impeccabile Margherita Pasquale e dal Rettore al Pontificio Seminario Regionale di Molfetta don Luigi Renna. Vivo l’andirivieni di turisti e appassionati di tutte le età anche al Museo Diocesano, dove importanti frammenti della storia dei Santi resistono al tempo e ai restauri compiuti nelle chiese da cui provengono.

I Santi Patroni Mauro Sergio e Pantaleone, rievocati collettivamente solo nei giorni estivi della Festa Patronale, hanno ritrovato la giusta collocazione nell’immaginario collettivo, ormai legato quasi esclusivamente al folklore e ad un’astratta fede popolare. E per Sagina, con tutta la soddisfazione del priore della Confraternita dei Santi Martiri Angelo Misino, un altro (ma laico) 17 luglio (giorno della celebrazione della prima Invenzione dei Santi) inaugura un percorso che potrebbe istituzionalizzarsi, slegandosi dalle Giornate FAI

Le Giornate di Primavera FAI, che a Bisceglie hanno messo in file tre giorni di eventi sul tema dei Santi Protettori, hanno riscosso più successi del previsto. Un vero e proprio boom di innamorati del paesaggio che, grazie alla collaborazione degli apprendisti ciceroni del Liceo da Vinci e dell’Ites Dell’Olio, ha contato anche centinaia di giovanissimi, pronti finalmente a battersi affinché il futuro del paesaggio locale possa essere diverso e più illustre del recente passato.

Per le fotografie si ringrazia Roberto Cassanelli

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 24 marzo 2014