GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO, INCONTRO CON I GIOCATORI ANONIMI NELLA CHIESA DI S. SILVESTRO

Attualità / Eventi / Sociale // Scritto da Serena Ferrara // 13 novembre 2013

GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO, INCONTRO CON I GIOCATORI ANONIMI NELLA CHIESA DI S. SILVESTRO


Centri scommese e slot machine nei quartieri genovesi 04/01/2011Avrà tutt’altro tono rispetto a quello che si svolgerà giovedì 14 novembre presso la chiesa di S. Pietro, perché altri sono i presupposti, ma stessi gli obiettivi. “Il gioco d’azzardo: se ne può uscire”, (appuntamento domenica 17 novembre presso la chiesa di San Silvestro alle ore 20.00) sarà un incontro volutamente di rottura.

Tema, il GAP, il gioco di azzardo patologico, che vivrà attraverso le testimonianze di alcuni giocatori anonimi iscritti al GA, l’associazione Giocatori Anonimi di una delle due sezioni di Bari. Un gruppo di auto-mutuo-aiuto, in cui, attraverso un percorso in 12 tappe, gli affetti da gioco compulsivo si aiutano reciprocamente a smettere.

L’incontro, che sarà introdotto dalla psicologa e psicoterapeuta dott.ssa Donatella Gramegna, nasce da un’idea del parroco don Fabio Daddato, a seguito di un caso doloroso che  a Bisceglie, proprio nel quartiere in cui ha sede la parrocchia, ha recentemente mietuto una vittima e paralizzato l’intero rione. 

Gli ex giocatori compulsivi, a volto coperto,  racconteranno al pubblico come, dopo il declino, sia possibile risalire la china, anche nel più disperato dei casi.
Una lezione di vita da servire cruda a chi, inconsapevole delle conseguenze tragiche della patologia, continua a credere sia solo un vizio da tener segreto ad ogni costo. Seguirà un dibattito aperto con il pubblico.
.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità / Eventi / Sociale // Scritto da Serena Ferrara // 13 novembre 2013