GAL e GAC verso l’annunciata fusione: se ne parlerà al Cineporto di Bari

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 15 gennaio 2016

GAL e GAC verso l’annunciata fusione: se ne parlerà al Cineporto di Bari

Appuntamento a cura di Agrinsieme lunedì 18 gennaio

Eravamo tutti titubanti, incluso l’editore di Bisceglie in Diretta e legale rappresentante dell’associazione che lo edita (la G.B. Ferrara) quando nel lontano 2010 i comuni costieri di Bisceglie e Trani diedero vita al GAL Ponte Lama. Perché tentare di dimostrare alla Regione che Bisceglie e Trani fossero comuni “prevalentemente rurali”  era impresa ardua. Eppure partecipammo economicamente, da soci, perché volevamo crederci.

Il fatto che Bisceglie fosse forte in termini di rappresentanza degli agricoltori (abbiamo una sede forte di Confagricoltura, la CIA, gli studi di consulenza e una forte influenza a livello regionale) lasciava tutto sommato sperare, anche se il passo era, per gli stessi ideatori, piuttosto azzardato. Il Piano di Sviluppo Locale, grazie ai tanti che ci credettero, fu finanziato.

Al termine della programmazione 2007/2013, sebbene il GAL Ponte Lama abbia lavorato bene sul territorio e abbia anche speso tutto, il problema si ripropone: possono due città di mare a vocazione turistica, definirsi ad economia “prevalentemente rurale”? Posso farlo, soprattutto, se messe a confronto con i comuni dell’entroterra murgiano o del Tavoliere?

Sentendo l’aria che tirava, GAL e GAC,  già dal 2014, avevano saggiamente deciso di fidanzarsi. Entrambe società partecipate, l’una figlia del Programma di Sviluppo Rurale, l’altra del Programma di Sviluppo Costiero dell’Unione Europea, parlavano la stessa lingua dell’attuazione dell’approccio partecipativo “Leader” nella valorizzazione del patrimonio locale e della cultura alimentare. Solo che il GAL guardava al mondo agricolo, il GAC a quello della pesca.

Il futuro, come più volte anticipato da Bisceglie in Diretta, è oggi inevitabilmente nell’accorpamento. Tanto la prospettiva è prossima, che Agrinsieme Puglia ha pensato di organizzare una tavola rotonda ad hoc, che coinvolga tutti i GAL dei territori costieri.

Lunedì 18 gennaio 2016 alle ore 18.30 presso il Cineporto della Regione Puglia (Fiera del Levante), Gianni Porcelli e Daniel dal Corso presenteranno un documento appositamente stilato, sulla “nuova politica per lo sviluppo locale in Puglia”.

Seguirà una tavola rotonda coordinata da Carlo Ricci (Consulente Rete Rurale Europea) con gli interventi di: Gianluca Nardone – Direttore Dipartimento Agricoltura e Sviluppo Rurale Regione Puglia; Angelo Petruzzella- Alleanza delle Cooperative settore agroalimentare; Donato Rossi – Confagricoltura Puglia; Tommaso Battista– Copagri Puglia e Giuseppe Alagia – C.I.A. Puglia. Conclusioni affidate all’assessore regionale all’agricoltura Leonardo Di Gioia.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 15 gennaio 2016