FUTSAL MESSAPIA-SANTOS CLUB 6-5 | Sotto 4-0 in apertura di gara, i gialloblu tentano una memorabile impresa

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 10 gennaio 2016

FUTSAL MESSAPIA-SANTOS CLUB 6-5 | Sotto 4-0 in apertura di gara, i gialloblu tentano una memorabile impresa

Martedì il team di mister Tritto ospiterà le Aquile Molfetta in occasione del turno infrasettimanale

Futsal Messapia-Santos Club 6-5

Futsal Messapia: Putignano, Spagnolo, Micia, Trisolino, Conte, A. Zaccaria, V. Zaccaria, Caselli, Tommassini, Romano, Paciullo, Frattini. Allenatore: Cosimo Di Serio
Santos Club:
Di Pilato, Fusiello, G. Di Benedetto, De Gennaro, S. Di Benedetto, F. Uva, Pastore, D’Elia, Mugeo, D’Addato, Leggio, Di Fazio. Allenatore: Francesco Tritto
Arbitri:
De Candia (Molfetta), Vinci (Bari)
Reti:
1° Romano, 2°, 3° e 4° Caselli, 8° Mugeo, 9° Romano, 20° De Gennaro, 26° Pastore, 35° Romano, 42° e 59° Pastore
Ammoniti:
V. Zaccaria, Mugeo, A. Zaccaria, Pastore, Paciullo, D’Elia.
Note:
al 56° Di Pilato respinge tiro libero a Caselli

Non inizia nel migliore dei modi il 2016 del Santos Club, sconfitto 6-5 sul campo del Futsal Messapia.
Al “Da Vinci” di Brindisi i gialloblu subiscono un altro ko di misura, proprio come nel match disputato lo scorso settembre sul sintetico del centro sportivo “Aurora” in occasione dello storico debutto in C1 del sodalizio biscegliese.

Mister Tritto deve fare i conti con le assenze di Gallo, Lamanuzzi e La Notte: a questi si aggiunge il forfait del centrale classe ’97 Ivan Uva, bloccato dall’influenza: al suo posto un altro classe ’97, il laterale Giulio Mugeo, che si rivelerà una delle note liete di giornata.

Quintetto iniziale formato da Di Pilato, Fusiello, Gianluca Di Benedetto, De Gennaro, Simone Di Benedetto. Squadra che rimane con la testa negli spogliatoi e subisce ben quattro reti nell’arco dei primi 240”: così, il Futsal Messapia va a segno con Romano e tre volte con Caselli, concretizzando al meglio le prime quattro conclusioni verso lo specchio di porta.

Il trainer Francesco Tritto è dunque costretto a chiamare subito il time-out, stravolgendo il quartetto di movimento (dentro Francesco Uva, Pastore, Mugeo e D’Elia) e dando il là a tutt’altra gara. I primi segnali di ripresa arrivano all’8°, quando sugli sviluppi di un calcio di punizione l’under Giulio Mugeo riceve palla da Uva ed infila alle spalle di Putignano. Il 5-1 messo a segno da Romano in tap-in sembrerebbe l’ennesimo affondo sul morale del team presieduto da Davide Sangilli, ma i gialloblu risalgono rapidamente a galla, affacciandosi rapidamente in area avversaria con i tentativi di Mugeo e Pastore, che trovano sulla propria strada i decisivi interventi di Putignano.

Al 12° mister Tritto inizia già ad alternare il quinto di movimento (affidato a De Gennaro) a Di Pilato, mettendo in seria difficoltà il team locale (l’estremo Putignano è stavolta decisivo su Mugeo), al punto che mister Di Serio è costretto il time-out nei tre minuti successivi. Il Santos Club non si disunisce e, nonostante le mille difficoltà, mette a segno la rete del 5-2 col quinto di movimento De Gennaro che raccoglie un suggerimento di D’Elia ed infila con una forte e precisa conclusione da fuori area. Al 21°, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Mugeo, Pastore, tutto solo davanti alla porta ma contrastato alle spalle da un avversario, manca per un soffio la rete del 5-3.

L’unico grattacapo creato dal Messapia arriva nei minuti successivi, su uno dei rari palloni persi dai biscegliesi col quinto di movimento: Zaccaria, però, è impreciso, non inquadrando dalla distanza la porta sguarnita. Si assiste ad una gara corretta (pochissimi falli nella prima frazione), ma a tratti nervosa: è sempre il Santos Club a fare la partita e al 26° i suoi sforzi vengono premiati, visto che trova la rete del 5-3 con Agostino Pastore, che sfrutta al meglio un suggerimento di Gianluca Di Benedetto. Nel primo dei due minuti di recupero i gialloblu vanno ad un passo dalla rete del 5-4: rapida ripartenza di Mugeo che si trova a tu per tu davanti a Putignano, ma l’estremo messapico riesce ad intercettare il passaggio a centro area per l’accorrente D’Elia.

Nella ripresa il trainer biscegliese concede fiducia allo stesso quintetto che è riuscito a cambiare il volto della gara. Subito due chance per il Santos con Pastore, intervallata dall’intervento in uscita di Di Pilato su Caselli, quest’ultimo assist-men in occasione della rete al 35° firmata da Romano che vale il 6-3. Monologo Santos Club nei minuti successivi che ci prova in più occasioni, le più pericolose capitano due volte sui piedi di De Gennaro, ma Putignano fa buona guardia.

La formazione ospite, tuttavia, resta unito e mostra grinta e carattere, apprendendo appieno le indicazioni dalla panchina di mister Tritto, rimasto senza voce, e andando a segno con Pastore al 42°, abile a raccogliere in tap-in un suggerimento di Mugeo. Tra il 45° e 50° i gialloblu assediano l’area di rigore avversaria sprecando numerose occasioni capitate sui piedi di Mugeo, Simone Di Benedetto e Pastore. Nei minuti a cavallo tra il 51° e 53° un legno per parte: il primo è colpito da Spagnolo (decisiva la deviazione di Di Pilato), l’altro è di De Gennaro, il quale fa tremare la porta con una sassata su calcio di punizione. Al 55° il Santos Club commette il 5° fallo e un minuto dopo D’Elia commette il sesto per una carica al portiere: sul dischetto del tiro libero ci va Caselli che deve fare i conti con Di Pilato, che neutralizza il suo tentativo.

Scampato il pericolo, si assiste al forcing finale dei gialloblu, che non concretizzano a dovere le occasioni fino al 59°, quando Pastore completa la sua personale tripletta con un’azione dalla banda destra. Al 60° il Santos sfiora la rete del pari: diagonale in area del quinto di movimento De Gennaro sporcato da D’Elia, ma Putignano è strepitoso, deviando la palla in corner. Non c’è recupero e si va sotto la doccia con grande rammarico e soprattutto con la consapevolezza di aver pagato a caro prezzo il fatto di essere scesi in campo con 5 minuti “di ritardo”.

Con questa sconfitta il Santos Club resta a quota 20 punti, scendendo al decimo posto della graduatoria. Non c’è tempo per rimarginare le ferite, martedì 12 gennaio (ore 20:00) si torna sul sintetico del centro sportivo “Aurora” per affrontare la vicecapolista Aquile Molfetta, reduce dal pari interno (3-3) con la Futsal Andria.

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 10 gennaio 2016