FUTSAL CANOSA-SANTOS CLUB 2-3 | L’Under 21 gialloblu consolida il 4° posto con un prezioso successo di misura

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 7 gennaio 2016

FUTSAL CANOSA-SANTOS CLUB 2-3 | L’Under 21 gialloblu consolida il 4° posto con un prezioso successo di misura

Ottima prestazione dei gialloblu, trascinati dalle reti di Brescia e Mugeo (doppietta). Domenica al PalaDolmen (ore 18:45) arriva la capolista Salinis

Futsal Canosa-Santos Club 2-3

Futsal Canosa: Leone, Bilanzuoli, Morra, Masotina, D’Azzeo, Valentino, Casamassima, Verderosa, Patruno, Elifani. Allenatore: Gianluigi Trallo.
Santos Club:
Ricchiuti, Mugeo, Cassanelli, Brescia, Dell’Olio, Amato, G. Preziosa, Canaletti, Goffredo, Di Fazio. Allenatore: Mauro Tritto.
Arbitro: Fiorentino (Barletta) Crono: Tupputi (Molfetta)
Reti: 22’51” Brescia, 29’29” Verderosa, 30’34” Mugeo, 34’16” Masotina, 35’22” Mugeo.
Ammoniti: Bilanzuoli, Dell’Olio, G. Preziosa, Leone.
Note: al 18’38” Leone respinge un calcio di rigore a Brescia

Seconda vittoria consecutiva e quarto posto consolidato per il Santos Club Under 21, vittorioso con il risultato di 3-2 sull’ostico campo del Futsal Canosa. I biscegliesi bissano così il successo della gara d’andata (5-1). Dopo un primo tempo concluso a reti inviolate, succede tutto nella ripresa.

Assenti i centrali Ivan Uva e Francesco Preziosa, mister Tritto deve cerca una soluzione d’emergenza, rinunciando, almeno inizialmente, alla qualità di Mugeo sulla corsia laterale, relegandolo nell’inedito ruolo di centrale, andando così a comporre lo starting five con l’estremo Ricchiuti, i laterali Brescia e Cassanelli, il pivot Dell’Olio.

Avvio intraprendente dei gialloblu del presidente Sangilli, che nei primi 150” si rendono pericolosi con i varie conclusioni in area di rigore partite dai piedi di Mugeo, Dell’Olio e Cassanelli. Successivamente l’estremo Leone è decisivo su un forte tiro insidioso dello stesso Davide Cassanelli, mentre al 2’38” i locali si affacciano dalle parti di Ricchiuti con i tentativi di Valentino e capitan Bilanzuoli, ma l’estremo biscegliese è risponde presente in entrambe le occasioni. Successivamente Leone ci mette una pezza su una conclusione da fuori di Mugeo.

Nonostante l’ottimo avvio, il Santos Club non riesce a sbloccare il match, prendendosi anche qualche rischio di troppo: il Canosa di mister Trallo, dal canto suo, non resta a guardare, e minaccia l’area biscegliese con le conclusioni di Morra e Verderosa, sul quale Alex Ricchiuti risponde con due efficaci e decisivi interventi.

Nei minuti successivi cala d’intensità, ma risulta essere ugualmente tirata. La girandola di cambi gialloblu voluta da mister Tritto è produttiva in mezzo al campo (buono l’impatto dei vari Amato, capitan Gianluca Preziosa e Canaletti a gara in corso), ma non in zona gol. Nel finale di primo tempo, infatti, i biscegliesi sfiorano più volte la rete del vantaggio: al 16’50 Preziosa non concretizza a dover un errato rinvio dell’estremo locale (quest’ultimo si riscatterà poco dopo con un decisivo intervento su Mugeo), seguito da tre pericolosi tentativi di Dell’Olio in area di rigore.

Al 18’38” l’estremo canosino Vito Leone stende in area il laterale gialloblu Brescia: non ci sono dubbi, l’arbitro concede la massima punizione. Della battuta s’incarica lo stesso Leandro Brescia, ma la sua conclusione verrà neutralizzata da Leone, decisivo con un doppio intervento nei secondi successivi anche su un doppio tentativo in area del pivot Dell’Olio, che consentirà al Canosa di andare negli spogliatoi con il risultato di 0-0.

Nella ripresa classico avvicendamento nella porta gialloblu, con Di Fazio che prende il posto di Ricchiuti. Confermato, invece, il restante quartetto iniziale di movimento.
Nei minuti iniziali della ripresa il copione si ripete, ma stavolta il Santos Club trova la via del gol: al 22’51” Leandro Brescia (nella foto) controlla la sfera fuori area e lascia partire un preciso diagonale che s’infila alle spalle di Leone. La gara sale nuovamente d’intensità e sono i portieri a rubare la scena ai rispettivi compagni: Leone nega nuovamente la gioia del gol al biscegliese Dell’Olio in ben due occasioni; nel mezzo da segnalare un doppio tentativo del Futsal Canosa con Patruno che prima chiama in causa l’estremo tranese Di Fazio, poi costringe un minuto dopo Cassanelli ad un disperato salvataggio in scivolata sotto porta.

Al 25’53” ennesimo intervento dell’estremo Leone sul pivot biscegliese Dell’Olio, mentre nei secondi successivi Di Fazio salva la porta biscegliese respingendo un forte calcio di punizione da posizione interessante battuto da Morra. Al 26’58” i gialloblu rischiano su uno schema da corner: il tap-in di capitan Bilanzuoli sotto porta si spedisce fuori di poco. Successivamente grande giocata personale di Mugeo che serve Cassanelli, ma la cua conclusione si spedisce in out; poco dopo Di Fazio è bravo a chiudere l’angolo in uscita su Valentino, azione scaturita da un rapido contropiede. Il gol canosino è nell’aria e arriva al 29’29” con Verderosa che sfrutta al meglio un attacco dalla zona sinistra dell’area di rigore.

Il pari del Canosa dura solo poco più di un minuto, visto che al 30’34” Giulio Mugeo, avanzato sulla corsia nel suo ruolo naturale, sfrutta a dovere l’assist di Gigi Dell’Olio e sigla la rete dell’1-2. Al 34’10” Gianluca Preziosa sfiora la terza rete (conclusione di poco a lato) e su capovolgimento di fronte i padroni di casa siglano il 2-2 con Masotina, sfruttando nuovamente la banda sinistra.

Il Santos Club, però, si mostra squadra di carattere e trova la forza di reagire, siglando al 35’22” la rete del definitivo sorpasso con un gol capolavoro di Giulio Mugeo: all’altezza della metà campo, Gianluca Preziosa serve il numero 8 biscegliese che controlla la sfera e lascia partire da fuori area un preciso sinistro che s’infila sotto il sette.

Nel restante tempo a dispozione, il Futsal Canosa si gioca il tutto per tutto alternando all’estremo Leone il quinto di movimento (affidato a Bilanzuoli), ma rischia di capitolare con i tentativi di Mugeo (2 volte) e il neo entrato Canaletti. Al fotofinish Di Fazio è decisivo su Patruno, consentendo ai suoi di portare a casa la settima vittoria stagionale.

Santos Club che con questo risultato sale a quota 23 punti, allungando sul quinto posto (+8) occupato dal Manfredonia, sconfitto 3-0 al PalaDolmen dai pari età del Futsal Bisceglie. Nel prossimo turno, in programma domenica 10 dicembre (calcio d’inizio ore 18:45), i biscegliesi ospiteranno nel palasport biscegliese il Salinis, neo capolista solitaria del girone S in virtù della sconfitta del Futsal Barletta nel derby col Christian.

UNDER 21 – GIRONE S
13ª giornata
Barletta-Futsal Barletta 5-2
Futsal Bisceglie-Manfredonia 3-0
Futsal Canosa-Santos Club Bisceglie 2-3
Salinis Margherita-Noicattaro 8-6
San Rocco Ruvo-Futsal Capurso 9-4
Ha riposato Giovinazzo

Classifica
Salinis Margherita 33; Futsal Barletta 30; Futsal Bisceglie 24; Santos Club Bisceglie 23; Manfredonia, San Rocco Ruvo 15; Barletta 14; Noicattaro 12; Futsal Canosa 10; Giovinazzo 8; Futsal Capurso 3.

UNDER 21 – GIRONE S
14ª giornata
Futsal Barletta-Futsal Bisceglie [PalaDisfida ore 11:00]
Giovinazzo-Futsal Canosa
Manfredonia-San Rocco Ruvo
Santos Club Bisceglie-Salinis [PalaDolmen ore 18:45]
Noicattaro-Barletta
Riposa Futsal Capurso

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 7 gennaio 2016