Futsal Bisceglie, tre punti pesantissimi

Sport // Scritto da Vito Troilo // 11 febbraio 2017

Futsal Bisceglie, tre punti pesantissimi

Piegata la Virtus Noicattaro nonostante le rotazioni cortissime

Futsal Bisceglie-Noicattaro 2-0

Futsal Bisceglie: Lopopolo, Mazzariol, Siviero, Cristobal, Pedone, Di Benedetto, Sanchez, De Cillis, Valente, Ferrucci, Sinigaglia, Vitale. Allenatore: Francesco Ventura.
Virtus Noicattaro: Di Ciaula, Rotondo, Ferdinelli, Lopez, Salomao, Rodríguez, Soldano, Corona, Alvarez, Garofalo, Manghisi, Pascale. Allenatore: Francesco Chiaffarato.
Arbitri:
Ariasi di Pescara, Palombi di Avezzano. Cronometrista: Tupone di Lanciano.
Reti: 39’13” De Cillis, 39’46” Siviero.
Note: ammoniti Siviero, Salomao, De Cillis, Rodríguez, Sanchez.

Tre punti strappati con tenacia e ostinazione grazie a due reti realizzate nel minuto conclusivo della sfida. Vittoria fondamentale per il Futsal Bisceglie, venuto a capo dell’enigma Virtus Noicattaro al termine di un match influenzato dalla pesante assenza di Christian Ortiz per squalifica e dalle non perfette condizioni fisiche del top scorer nerazzurro David Sanchez, schierato comunque sul rettangolo di gioco. Il collettivo allenato da Francesco Ventura, ridotto a una rotazione di appena sei elementi, ha riscattato lo stop di Augusta, recuperando tre lunghezze in classifica nei confronti dei siciliani, il cui kappaò a Eboli ha forse definitivamente chiuso i giochi per la promozione diretta nella massima serie.

Derby pugliese di complessa interpretazione per il team di casa, appannato tanto sul piano fisico quanto sotto il profilo mentale. L’ex Garofalo e compagni, ben disposti dal trainer Chiaffarato, non hanno regalato nulla e anzi possono recriminare per una sconfitta beffarda, maturata a 47″ dal termine, quando lo 0-0 era parso quasi inevitabile. Prima frazione a tratti soporifera con le eccezioni di alcuni sporadici tentativi dei bomber Rotondo e Sanchez. Secondo tempo caratterizzato dalle difficoltà di un Futsal Bisceglie generoso ma pasticcione nella costruzione del gioco e inefficace sulle palle inattive. Gli spunti di Ferdinelli, Rodriguez e soprattutto il palo colpito da Lopez sono gli episodi che, paradossalmente, hanno segnato la sfida. Il pericolo scampato ha sortito un effetto benefico su Nico Pedone e soci, sostenuti dal pubblico del PalaDolmen. Fratino del quinto di movimento indosso a Mazzariol con Noicattaro in bonus falli e sotto pressione: i tentativi imprecisi di De Cillis e Sanchez non hanno scoraggiato i nerazzurri, in gol con un’azione corale: rimessa di Lopopolo (tornato fra i pali), fase di possesso accelerata dall’intuizione di Siviero: tacco per Gracia e imbucata sui piedi di Francesco De Cillis che da pochi passi ha realizzato il più semplice dei tap-in. Palla al centro: Noicattaro, senza il portiere Di Ciaula, alla ricerca del pari, recupero Bisceglie e ripartenza chiusa da Siviero che ha appoggiato in fondo al sacco. Successo pesantissimo, conquistato in una situazione d’emergenza.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 11 febbraio 2017