Futsal Bisceglie, non bastano le reti di Siviero e Mazzariol. Nerazzurri rimontati ad Augusta

Sport // Scritto da Donatella Todisco // 4 febbraio 2017

Futsal Bisceglie, non bastano le reti di Siviero e Mazzariol. Nerazzurri rimontati ad Augusta

Nella ripresa decisivo il gol di Basso

Augusta-Futsal Bisceglie 3-2

Augusta: Soso, Diogo, Creaco, Jorginho, Bagatini, Barone, Basso, Liistro, Ortisi, Molone, Carbonaro, Costamanha. Allenatore: Nino Rinaldi.
Futsal Bisceglie: Lopopolo, Pedone, Ortiz, Sanchez, Siviero, Sinigaglia, Murolo, Gracia, Mazzariol, De Cillis, Mariano, Valente. Allenatore: Francesco Ventura.
Arbitri: Zannola di Ostia Lido e Vannucchi di Prato. Cronometrista: Brischetto di Acireale.
Reti:8’38″Siviero, 17’54” Jorginho, 19’34” Mazzariol, 24’16” Creaco, 30’36″Basso.
Note: ammoniti: De Cillis, Lopopolo, Pedone, Ortiz. Espulso: Jorginho.

Il cammino del Futsal Bisceglie si è arrestato (momentaneamente) in Sicilia. Contro l’Augusta la formazione di mister Francesco Ventura ha concluso il primo tempo in vantaggio per 2-1. Nella seconda frazione di gioco i ragazzi di mister Nino Rinaldi hanno ribaltato il risultato, confermando il secondo posto in classifica a quota 34 punti.

Primo tempo emozionante al PalaJonio. Le due compagini si sono affrontate a carte scoperte senza esclusioni di colpi. Il risultato è stato sbloccato da André Siviero: il laterale biscegliese è stato abile a recuperare palla a centrocampo e a beffare Soso, infilando la palla sotto la traversa. I padroni di casa hanno prontamente reagito, rendendosi pericolosi in più occasioni. Al 17’54” Jorginho ha battuto l’estremo ospite con una conclusione dalla banda sinistra, ristabilendo la parità. Nonostante il gol incassato, il Futsal Bisceglie ha mantenuto i nervi saldi e ha continuato a impensierire gli avversari. Dopo una manciata di minuti Jorginho è stato espulso per un netto fallo su André Siviero. Forti della superiorità numerica i nerazzurri hanno realizzato la seconda marcatura con la rete di Mazzariol.

Nella ripresa l’Augusta si è rivelato più determinato: i neroverdi, mai domi hanno mostrato un pizzico di convinzione in più  in campo. Sin dai primi minuti di gioco mister Nino Rinaldi ha utilizzato Soso come quinto di movimento. I siciliani hanno ribaltato il punteggio con le reti di Creaco e di Basso. Sotto di un gol i viaggianti hanno cercato di pareggiare i conti utilizzando la carta del quinto di movimento ma il risultato è rimasto invariato.

Con la quinta sconfitta stagionale i nerazzurri scivolano al quarto posto in classifica con 28 punti, scavalcati dal Borussia Policoro di mister Leopoldo Capurso, corsaro sul campo del Sammichele per 5-2. Sabato 11 febbraio la squadra del presidente Luciano Sciacqua ospiterà la Virtus Noicattaro.




Sport // Scritto da Donatella Todisco // 4 febbraio 2017