Futsal Bisceglie, missione non impossibile sul campo del Cisternino capolista

Sport // Scritto da Donatella Todisco // 24 febbraio 2017

Futsal Bisceglie, missione non impossibile sul campo del Cisternino capolista

Nerazzurri di scena al PalaWoytila. Calcio d’inizio alle ore 15:30

Impresa ardua ma (forse) non impossibile. Nella corsa ai playoff il Futsal Bisceglie dovrà tentare di superare un importante esame: la sfida alla prima della classe Cisternino.

Sabato 25 febbraio la compagine di mister Francesco Ventura sarà di scena al PalaWojtyla di Martina Franca (calcio d’inizio previsto per le ore 15:30) contro la capolista del girone B del campionato di Serie A2. Una gara che di certo sarà entusiasmante: i padroni di casa tenteranno di difendere l’imbattibilità tra le mura amiche mentre i biscegliesi cercheranno di conquistare preziosissimi punti in prospettiva playoff.

La squadra dell’esperto mister Pablo Hernan Parrilla, reduce dallo stop esterno sul campo del Borussia Policoro (6-3), ha 45 punti in graduatoria. I cistranesi hanno collezionato finora ben 14 vittorie, 3 pareggi e sole due sconfitte, entrambe in trasferta contro l’Eboli (5-4) e la formazione di mister Leopoldo Capurso. I giallorossi (Baron, De Matos, Bruno e Pina i principali elementi del roster) hanno totalizzato 100 gol fatti e 47 reti subite. Ad ogni modo il tecnico argentino non potrà contare sulla presenza di Pina, Baron e Dener per squalifica. Di contro la formazione di mister Francesco Ventura tenterà di proseguire la striscia positiva dopo la vittoria ai danni del fanalino di coda Real Matera (17-0). Lopopolo (che torna sul parquet di un impianto che gli è familiare considerato il passato nel Martina) e compagni sono al quarto posto con 34 punti in classifica. Tra le fila nerazzurre tornerà a disposizione Gracia dopo il turno di squalifica. Di certo il match avrà maggior importanza per l’universale biscegliese De Cillis, ex di turno.

Dirigeranno l’incontro Pasquale Marcello Falcone di Foggia e Giovanni Tessa di Barletta. Cronometrista: Gianfranco Marangi di Brindisi.




Sport // Scritto da Donatella Todisco // 24 febbraio 2017