FUTSAL BISCEGLIE-CATANIA 5-0 | Un altro successo perentorio per i nerazzurri

Sport // Scritto da Francesco Preziosa // 14 novembre 2015

FUTSAL BISCEGLIE-CATANIA 5-0 | Un altro successo perentorio per i nerazzurri


Gara senza storia al PalaDolmen. Dominio della capolista

Futsal Bisceglie-Catania 5-0

Futsal Bisceglie: Lopopolo, Ortiz, Pedone, Mazzariol, Sanchez, Murolo, Di Benedetto, Edson, Colaianni, Montelli, Kevin, Dibenedetto. Allenatore: Francesco Ventura.
Catania: Leopardo, Neves, Dalcin, Fabinho, Mendes, Staccia, Scacco, Finocchiaro, Milluzzo, Marletta, Timpanaro, Marino. Allenatore: Gaetano Cannavò.
Arbitri: Di Guilmi di Vasto, Tupone di Lanciano. Cronometrista: Fiorentino di Molfetta.
Reti: 8’30” Kevin, 13’00” Mazzariol, 13’56” Ortiz, 31’04” Kevin, 39’21” Sanchez.
Note: spettatori 600. Ammoniti: Montelli, Marletta.

Il Futsal Bisceglie ha archiviato la pratica Catania con un netto successo per 5-0, al termine di una partita controllata per l’intera durata; lo scarto di reti fra le due compagini avrebbe potuto essere molto più ampio. Padroni di casa al completo, con la novità Tonio Di Benedetto, al rientro dal lungo infortunio; ospiti decisi a sorprendere il pubblico del PalaDolmen, nonostante una caratura tecnica notevolmente inferiore.

Match inizialmente noioso, con i padroni di casa che nei primi minuti non sono riusciti a trovare la giusta cattiveria per segnare. Ci ha pensato Kevin a rompere gli indugi; con un’iniziativa individuale sulla banda destra, dopo aver saltato abilmente un avversario, ha scaricato la palla in rete con un bel tiro a rientrare sul secondo palo.

I biscegliesi dopo il vantaggio hanno iniziato a giocare e gestire il match in maniera più sciolta; si è accesa la stella di casa Sanchez, assist-man in due occasioni: al 13’ quando ha servito un bel passaggio filtrante per Mazzariol, che solo dal limite ha superato l’estremo ospite in uscita e al 14° quando ha raccolto un pallone male amministrato dagli avversari e ha servito l’accorrente Ortiz sul secondo palo per il 3-0. Al 16° minuto, ancora David Sanchez Tienda ha provato a con un tiro da posizione centrale per la gloria personale, ma Leopardo è stato bravo a dire di no.

A due minuti dal termine della prima frazione primo vero tentativo pericoloso degli ospiti: il nazionale under 21 Marletta ha sfiorato il gol con un tiro di poco a lato della porta difesa da Lopopolo; a un secondo dal primo suono di sirena clamoroso palo di Sanchez da distanza ravvicinata.

Secondo tempo completamente gestito dalla capolista del girone B di serie A2; la partita è stata caratterizzata da ritmi lenti, annoiando un po’ il numeroso pubblico del PalaDolmen.

A ravvivare l’atmosfera ci ha pensato ancora una volta Kevin, con un’azione fotocopia a quella del primo gol, a differenza che in questa gli avversari scartati sono stati due di cui uno anche con un tunnel.

Mister Cannavò si è giocato la carta del quinto di movimento per provare ad incidere di più in avanti, il risultato è stata soltanto una puntata pericolosa di Mendes, respinta in corner dall’appena entrato Michele Dibenedetto.

A 39” dal termine del match, gloria personale anche per Sanchez, che da centrocampo con un tiro preciso ha insaccato a porta sguarnita per la definitiva rete del 5-0.

Vittoria che consolida la prima posizione in classifica, a quota 18 punti, per i ragazzi del presidente onorario Gerry Anellino.




Sport // Scritto da Francesco Preziosa // 14 novembre 2015