FUTSAL BARLETTA-SANTOS CLUB 7-3 | Under 21, la prestazione non basta: i gialloblu incassano il 2° ko in campionato

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 30 novembre 2015

FUTSAL BARLETTA-SANTOS CLUB 7-3 | Under 21, la prestazione non basta: i gialloblu incassano il 2° ko in campionato


Risultato bugiardo al PalaDisfida, dove i gialloblu centrano anche ben 3 legni

Futsal Barletta-Santos Club 7-3

Futsal Barletta: Achille, Calabrese, Coviello, Stella, Chiarulli, Acconciaioco, Diviesti, Caggia, Dibenedetto, Salvemini, Leandro, Laporta. Allenatore: Marcio Jose Dalcin.
Santos Club: Ricchiuti, Uva, Mugeo, Cassanelli, Amato, Dell’Olio, G. Preziosa, Hadji, F. Preziosa, Brescia, Goffredo, Di Fazio. Allenatore: Mauro Tritto.
Arbitro: D’Alessandro (Bernalda). Crono: Farci (Molfetta)
Reti: 0’17” Caggia, 21’21” Laporta, 22’35” Amato, 24’51” Calabrese, 26’16” Mugeo, 27’03” Salvemini, 28’27” Laporta, 35’18” Uva, 37’38” Calabrese, 39’42” Laporta.
Ammoniti: Caggia, Mugeo, Hadji, Uva, Coviello, Brescia, Di Fazio.
Espulsi: al 19’50” Hadji per doppia ammonizione; al 27’27” Mugeo per doppia ammonizione.

Si ferma a cinque la striscia di risultati utili consecutivi della formazione Under 21 del Santos Club che, nel match valevole per il 9° turno del Campionato Nazionale di categoria girone S, subisce un severo ko sul campo del Futsal Barletta.

Un passivo fin troppo severo e bugiardo il 7-3 maturato al PalaDisfida “Mario Borgia”, dove i gialloblu hanno tenuto testa per lunghi tratti ad uno dei roster più attrezzati per la vittoria del torneo. Mister Tritto ritrova il pivot Davide Amato, al rientro dalla squalifica, che con Ricchiuti, Ivan Uva, Cassanelli e Mugeo va a comporre il quintetto d’avvio.

Pronti, via passano appena 17 secondi e i biscegliesi vengono colpiti a freddo dalla precisa conclusione in area di Caggia, che porta il Futsal Barletta sull’1-0 nella prima azione del match. Pronta la reazione dell’ambiziosa compagine gialloblu, subito pericolosa nei secondi successivi prima con un’azione personale di Giulio Mugeo respinta in corner dall’estremo Achille, poi con un palo colpito da Ivan Uva sugli sviluppi di un calcio di punizione.

Il Santos Club mostra la sua qualità giocando con personalità e punge nuovamente con Giulio Mugeo, autore al 3’07” di una rapida ripartenza sulla banda sinistra, che calcia però troppo debole e centrale. Al 4’15” vibranti proteste della panchina biscegliese per un solare tocco con un braccio da parte del capitano locale Calabrese: su un tirocross proveniente dalla banda destra, il pallone viene addomesticato con un braccio in area di rigore, facilitandone il controllo del giocatore barlettano, ma l’arbitro lascia correre. Nel complesso, la direzione di gara è purtroppo stata poco all’altezza della situazione.
Col passare dei minuti il Santos Club continua a creare gioco e occasioni con Amato, Uva, Mugeo e soprattutto Davide Cassanelli che al 4’32” si propone con una bella azione sulla banda destra e colpisce il palo esterno, che gli nega la gioia del gol.

Pericolo scampato per il Futsal Barletta che successivamente impegna due volte Ricchiuti con Caggia, ma la chance più grande capita al biscegliese Gigi Dell’Olio che al 9’50” raccoglie in area un tiro di Uva respinto da Achille, ma deve fare i conti con il nuovo intervento decisivo dell’estremo locale. Nei secondi successivi nuova chance per Dell’Olio, stavolta servito da Mugeo in ripartenza, ma deve fare i conti con un nuovo intervento di Achille. All’11’17” i locali dimezzano il conto dei legni colpiti con la conclusione dalla banda sinistra di Laporta, nuovamente protagonista al 17’21” con un potente tiro prontamente respinto da Alex Ricchiuti. La prima frazione sembra ormai per terminare, quando a 10” dal termine Mounir Hadji, nel tentativo di calciare verso lo specchio di porta, subisce un tocco da dietro in area di rigore: sembrano esserci tutti gli estremi per il penalty, ma il Santos Club subisce oltre al danno, anche la beffa, visto che Hadji, già ammonito in precedenza, riceve il secondo giallo per presunta simulazione.

Santos Club Under 21

Santos Club Under 21

L‘inizio di ripresa, dunque, è fortemente condizionato dalla discussa decisione arbitrale, che costringerà il Santos Club a scendere in campo in momentanea inferiorità numerica. Ai padroni di casa non resta che mettere in atto una fitta rete di passaggi nella metà campo ospite, fin quando al 21’21” non trovano la rete del 2-0 siglata da Laporta che riceve un suggerimento da un compagno e deposita da pochi passi. Subìto il gol del raddoppio, il Santos Club anticipa (come da regolamento) l’ingresso del quinto giocatore e si rende pericoloso con Davide Amato, servito da Mugeo, con una conclusione di poco a lato. Al 22’35” lo stesso pivot gialloblu sfrutta un’indecisione difensiva in area e anticipa con freddezza l’estremo avversario (nella foto), siglando così la rete del 2-1.

Dopo una buona chance capitata al biscegliese Cassanelli, il Futsal Barletta trova la rete del 3-1: suggerimento di Caggia dalla banda sinistra per Calabrese che a centro area deposita in tap-in. Il Santos Club reagisce con un’ottimo scambio tra Mugeo e Cassanelli: quest’ultimo lascia partire un insidioso tiro cross che taglia in due l’area di rigore, ma non viene tempestivamente raccolto dallo stesso Mugeo. Al 26’16” i gialloblu mettono a segno il gol del 3-2 firmato da Giulio Mugeo, che servito da Amato, insacca con un secco e preciso diagonale. Non passa neanche un minuto che i locali ristabiliscono il doppio vantaggio con il tap-in sotto porta di Salvemini. Al 27’26” il roster allenato da Mauro Tritto perde anche Giulio Mugeo per doppia ammonizione: il Futsal Barletta approfitta della nuova momentanea inferiorità numerica per colpire nuovamente, stavolta con Laporta, che esattamente un minuto dopo il rosso a Mugeo sigla il gol del 5-2.

Nonostante le poche rotazioni a disposizione, il Santos Club onora la gara lottando con tutte le sue energie a disposizione: al 30’28” Ivan Uva colpisce un palo esterno (il secondo personale, il terzo complessivo di squadra) direttamente su calcio di punizione; due minuti dopo ci provano Leandro Brescia e Davide Amato, ma l’estremo Achille si salva in maniera provvidenziale in corner. Così, al 35’18” Ivan Uva lascia partire da posizione centrale al limite dell’area di rigore un chirurgico rasoterra imprendibile per Achille, siglando la rete del 5-3.

Nel finale il Santos Club si gioca il tutto per tutto con l’estremo difensore Di Fazio nella veste di quinto di movimento. Il forcing gialloblu non produce gli effetti sperati: gli spazi si aprono e a trovare la via del gol sono i padroni di casa, a segno nel finale con Calabrese e Laporta, chiudendo la pratica sul 7-3, un risultato che non premia gli sforzi e la buona prestazione del giovane gruppo allenato da Mauro Tritto.

Con questo risultato il Santos Club resta al terzo posto a quota 17 punti, subendo però l’aggancio del Futsal Bisceglie (5-0 casalingo sul Cristian Barletta). Nel prossimo weekend i biscegliesi ospiteranno la Virtus Rutigliano, gara che precederà il turno di riposo spettante alla formazione gialloblu.

Nona giornata 
Manfredonia-Giovinazzo 7-4
Futsal Barletta-Santos Club 7-3
Futsal Bisceglie-Barletta C5 5-0
Futsal Capurso-Futsal Canosa 10-3
San Rocco Ruvo-Salinis 2-7
Riposa: Virtus Rutigliano

Classifica
Salinis 24, Futsal Barletta 21, Futsal Bisceglie* 17, Santos Club 17; Manfredonia 14, San Rocco Ruvo 10, Virtus Rutigliano 9; Cristian Barletta 6; Giovinazzo 5; Futsal Canosa 4; Futsal Capurso 3.
*Non hanno riposato

Nella foto grande il gol del 2-1 messo a segno dal pivot Davide Amato

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 30 novembre 2015