FOTO|”Mamma Mia!-Il recital” in scena al Teatro Politeama

Cultura // Scritto da Elisabetta De Mango // 18 aprile 2016

FOTO|”Mamma Mia!-Il recital” in scena al Teatro Politeama

Spettacolo conclusivo di un percorso laboratoriale dell’Associazione Culturale Fagipamafra

dbfa50f8-aa96-42ef-b9c2-56ab7b70d08e Ci sono diversi modi per fare e vivere il teatro: c’è chi lo fa con agonismo e competizione, chi per dare sfogo al proprio egocentrismo, chi per rincorrere la perfezione scenica. C’è però anche chi vede il teatro come strumento di formazione umana, di sviluppo della creatività e di crescita personale.

È il caso del regista Fabiano Di Lecce che, abbandonando l’idea di impeccabilità, si lancia senza timore in sfide più ardue, pronto a spendere tempo e fatica per plasmare il “materiale grezzo” attinto dai suoi laboratori.

4e464f0c-49ab-46ba-8d1b-a04c71f51f95 Per il quinto anno consecutivo la sua Fagipamafra ha concluso la fase laboratoriale di un corso annuale per allievi con uno spettacolo teatrale. Dopo il successo di “Sister act”(link), è stata la volta del recital “Mamma Mia” che dal 1999, anno del debutto londinese, è stato rappresentato ininterrottamente da svariate compagnie, in otto lingue diverse.

Un’impresa non facile, dunque, per il regista biscegliese che, come ormai è solito fare in tutte le sue rappresentazioni, ha esteso il palcoscenico del Teatro Politeama Italia a tutta la platea, coinvolgendo emotivamente ed anche fisicamente il pubblico.

Scritto dalla drammaturga inglese Catherine Johnson ed impreziosito dalle canzoni del gruppo musicale pop svedese Abba, il recital narra la storia di una ragazza di nome Sophie (qui interpretata da Annamaria Carrieri) e di sua madre, Donna (Federica Pedone). In procinto di sposarsi con Sky (Pietro Lampedecchia), Sophie vorrebbe conoscere l’identità di suo padre: si troverà a dover decidere chi, fra tre possibili candidati (Harry, interpretato da Elisabetta Todisco; Bill da Fabio Capurso; Sam da Andrea Lattanzio) è l’uomo che sta cercando.

Un cast quasi del tutto al femminile con protagoniste giovanissime, come Valentina Maffei, che hanno saputo portare sul palcoscenico tutta la loro voglia di partecipare e mettersi in gioco. Uno spettacol7e74109e-1556-4921-9cbe-efa8bf05d190o brioso, con una scenografia essenziale ed una carica emotiva che, seppur tradita talvolta dall’emozione e dall’inesperienza, non ha intaccato la genuinità della recitazione.

Lo spettacolo verrà replicato lunedì 18 alle ore 20:30.




Cultura // Scritto da Elisabetta De Mango // 18 aprile 2016