FOTO / Successo strepitoso per la quarta edizione del Riconoscimento Giovanni Paolo II

Attualità // Scritto da La Redazione // 17 maggio 2015

FOTO / Successo strepitoso per la quarta edizione del Riconoscimento Giovanni Paolo II


Grande partecipazione emotiva da parte del pubblico per le testimonianze di fede dei vip premiati. Questa sera la manifestazione conclusiva

Illustri personalità, laici, uomini e donne di buona volontà, autorità civili ed ecclesiastiche, amanti della musica e cittadini di tutte le età; dai più ai meno noti c’erano davvero tutti alla serata di premiazione del quarto Riconoscimento Giovanni Paolo II, tutti nel nome e nel solco dei valori promulgati da Papa Wojtyla: il Cardinale Zenon Grocholewski, Monsignor Marco Frisina, Francesco Antonio Grana, Margherita Caruso Coletta, don Giuseppe Spedicato, Danilo Brugia, Safiria Leccese, Emanuele Filiberto, don Davide Banzato, Giampaolo BalsamoRoby Facchinetti e poi il nostro sindaco e presidente della provincia Francesco Spina, insieme al vicesindaco Vittorio Fata, assessori e consiglieri, il presidente dell’associazione San Pietro della Ienca e il presidente della sezione cittadina dell’AVO.

La manifestazione, che da quattro anni, grazie alla intraprendenza del professor Natalino Monopoli, premia chi si è particolarmente distinto, ognuno nel proprio ambito di competenza, in opere di evangelizzazione e solidarietà seguendo l’esempio di San Giovanni Paolo II, nel 2015 ha visto regalare alla città di Bisceglie un susseguirsi di emozioni, grazie alle testimonianze dei premiati.

Roby Facchinetti e Maria Rita Di Cugno

L’abbraccio di Roby Facchinetti alla giovane  Maria Rita Di Cugno

E che sarebbe stato un successo il pubblico lo aveva avvertito fin dalle prime battute, quando in musica  ha preso avvio l’evento: prima il Gran Concerto Bandistico città di Bisceglie ha eseguito l’inno vaticano e italiano e “Aprite le porte a Cristo”  di Mons. Frisina (che più tardi ha raggiunto la banda per dirigerla in prima persona), poi Maria Rita Di Cugno, studentessa tranese dalla grande sensibilità che ha cantato da brivido il suo inedito “Rinascere” facendo vibrare le corde più sensibili del cuori dei presenti, e  a seguire “Pier”, in omaggio al maestro Roby Facchinetti.

La premiazione e le testimonianze

Condotta prima da Grazia Pia Attolini, moderata poi da Carlo Sacco, la manifestazione è stata scandita dalle testimonianze dei premiati, nella vita professionalmente impegnati su diversi fronti, ma nella splendida cornice della Concattedrale di Bisceglie, uniti da un unico minimo comune denominatore: il profondo segno lasciato nelle loro menti, azioni e cuori da San Giovanni Paolo II.

premiati della quarta edizione Riconoscimento GPII 2015S.E. il Cardinale Zenon Grocholewski ha aperto la carrellata di testimonianze con un intervento sulla figura del papa polacco:

Senza dubbio – ha sottolineato – si possono applicare a lui pienamente le parole del poeta romano Terenzio: Homo sum: humani nihil a me alienum puto (Sono uomo e credo che non ci sia nulla di umano che non mi tocchi). Il suo insegnamento riguardava tutti i problemi della vita umana individuale e sociale: la dignità della persona, la relazione con Dio, i diritti inalienabili, il progresso, la scienza, l’educazione, la medicina, la vita, la legge, la storia, la cultura, la globalizzazione, la visione dell’Europa, il futuro del Terzo Mondo, l’ecologia … Tutti questi problemi Giovanni Paolo II li considerava nella loro reciproca relazione e nel largo contesto della dimensione trascendente dell’esistenza umana.

Assenti il della Comunità di Nuovi Orizzonti e Nek. A ritirare per loro il Riconoscimento offerto dalla Tangari Made in Itay e la medaglia del Presidente della Repubblica, la guida spirituale della comunità, don Davide Banzato, anch’egli insignito del premio in onore del santo polacco. Non ha però mancato di far sentire la sua voce e lasciare un messaggio per i biscegliesi e gli illustri ospiti, il caro Filippo Neviani che in un video messaggio registrato e poi in diretta telefonica ha salutato calorosamente tutti i presenti alla grande serata di sabato 16 maggio (qui video).

Parole, ricordi e musica si sono intrecciati grazie ai ricordi e le testimonianze di tutti i premiati.

Sul finale Roby Facchinetti, anima dei Pooh, ha deliziato il numeroso pubblico accorso in Concattedrale con “Uomini soli” e l’ inedito dedicato a Maria.

sindaco riconoscimento GPII 2015A consegnare il Riconoscimento il sindaco Francesco Spina che ha sottolineato il legame profondo della nostra comunità cittadina con Papa Wojtyla e l’importanza dell’azione di sensibilizzazione portata avanti dall’associazione presieduta dal professor Monopoli, soprattutto verso le nuove generazioni. Insieme al primo cittadino, il vicario episcopale Monsignor Francesco Lorusso e don Mauro Camero, padre spirituale dell’associazione.

Acclamazione generale e applausi scroscianti hanno concluso la manifestazione lasciando in ognuno la speranza di un quotidiano migliore.

La quarta edizione del Riconoscimento si concluderà questa sera con la solenne messa concelebrata dal Cardinale Zenon Grocholewski e da Monsignor Frisina; al termine riceveranno ufficialmente il Riconoscimento Giovanni Paolo II. Seguirà la premiazione degli studenti vincitori del concorso “Accogliere per accogliersi” i cui lavori sono stati presentati nella mattinata del 16 maggio (qui articolo).




Attualità // Scritto da La Redazione // 17 maggio 2015