FOTO / SPINA E MENNEA IN OSPEDALE, PER FESTEGGIARE IL MANTENIMENTO DELLE UNITA’ OPERATIVE COMPLESSE

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 28 febbraio 2014

FOTO / SPINA E MENNEA IN OSPEDALE, PER FESTEGGIARE IL MANTENIMENTO DELLE UNITA’ OPERATIVE COMPLESSE


20140228_105902

Il sindaco Spina e il consigliere Mennea nell’ospedale di Bisceglie

Cardiologia, ortopedia e chirurgia, oltre ad infettivi e pediatria. Sono in tutto cinque le unità operative complesse (ovvero dotate di un primario), che verranno mantenute a Bisceglie.

E’ grazie al lavoro del consigliere regionale del Partito Democratico Ruggiero Mennea, che questa mattina ha fatto visita all’Ospedale Vittorio Emanuele II di Bisceglie con il sindaco Francesco Spina (massima autorità sanitaria della città), che l’ospedale di Bisceglie si mantiene a galla. Inizialmente, la Regione Puglia, per il locale presidio ospedaliero, aveva previsto solamente due UOC (prediatria ed infettivi), cosa che avrebbe portato l’ancor giovane ex UTIC, l’ortopedia e la chirurgia, privata dei punti di riferimento chiave dei reparti, a perdere certamente pazienti. Con tutte le conseguenze che questo comporta.

Nella mattinata, condotti dal primario del reparto Infettivi dott. Tommaso Fontana, il consigliere Ruggiero Mennea e il sindaco Francesco Spina, hanno perlustrato l’ospedale di Bisceglie reparto per reparto, senza trascurare nulla, nemmeno la Farmacia.

Presente anche il nuovo direttore sanitario del presidio ospedaliero dell’ospedale di Bisceglie, dott. Vito Campanile  e 17 tra medici e primari (il dott. Laghezza, il dott. Chetta il dott. Vitrani, il dott. Losappio, il dott. De Luca, la dott.ssa Albrizio, la dott.ssa Loizzo, il dott. Loenardo Di Terlizzi, la dott.ssa Fiorella  e la dott.ssa Giannelli, il dott. Gencarelli, il dott. Quinto e il dott. Capodivento), che hanno accompagnato in tour il consigliere spiegando cosa accade e quali sono le carenze di ciascuno dei reparti.

Per lo più si tratta di opere di manutenzione che procedono a passo ritardato, così come quelle edili, per la costruzione delle nuove sale operatorie. Funziona invece a perfezione, la nuova ala del reparto Infettivi, che ha trasferito la degenza al secondo piano acquisendo parte della nuova luninosa palazzina e trasferendo tutto l’ambulatorio al primo. In sofferenza il reparto Ostetricia, che in pochi anni ha dimezzato i parti e vive anche nell’aspettativa di una nuova sala operatoria”.

“Bisceglie – ha commentato Mennea al termine  della visita – ha bisogno di un ospedale efficiente, come il suo personale. Continuerò a far di tutto perché questo avvenga“.

Tanti, invece, gli argomenti affrontati con i primari dei singoli reparti, che Bisceglie in Diretta ha provveduto a snocciolare. Gli approfondimenti su UTIC e singoli reparti, sul mensile in edicola il 15 marzo.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 28 febbraio 2014