FOTO / INCIDENTE SULLA 16 BIS, LE CONSEGUENZE

Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 22 febbraio 2014

FOTO / INCIDENTE SULLA 16 BIS, LE CONSEGUENZE


Le conseguenze dell'incidente sulla 16 bis (foto www.bisceglieindiretta.it, riproduzione riservata)

Le conseguenze dell’incidente sulla 16 bis (foto www.bisceglieindiretta.it, riproduzione riservata)

L’incidente stradale avvenuto nella notte fra giovedì e venerdì sulla 16 bis, nel tratto compreso fra le uscite Molfetta zona industriale e Bisceglie sud in direzione Foggia, ha causato, fortunatamente, non più di qualche graffio ai conducenti dei due camion che sono entrati in collisione.

L’impatto ha provocato danni notevoli al guard-rail, letteralmente distrutto, oltre che la produzione di detriti che sono finiti pericolosamente persino nella carreggiata opposta, diventando un ostacolo imprevedibile per coloro i quali erano diretti a Bari.

I lavori di ripristino del tratto stradale proseguono incessantemente. L’obiettivo è riportare la situazione alla normalità. La circolazione ha subìto notevoli rallentamenti soprattutto nella mattinata e fino al primo pomeriggio di venerdì. Il numero crescente di persone informate dei possibili disagi ha evitato, nel pomeriggio e nella serata di venerdì, code eccessivamente lunghe.

Sabato mattina si è conclusa la pulizia dell’asfalto dai detriti nella corsia sinistra (quella di sorpasso) in direzione Bari, motivo per cui la carreggiataè tornata nuovamente fruibile a due corsie prima di sera.

Più difficile la situazione nel senso di marcia sul quale è avvenuto il sinistro. Il guard-rail è praticamente tutto da ricostruire e la circolazione a velocità ridotta su una sola corsia, quella sinistra, in direzione Foggia. In ogni caso, più che mai, è consigliata la massima prudenza, soprattutto nelle ore serali e notturne.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 22 febbraio 2014