FOTO | Grande successo per la prima edizione del “Festival delle Stelle” al casale di Pacciano

Attualità // Scritto da Elisabetta De Mango // 10 luglio 2016

FOTO | Grande successo per la prima edizione del “Festival delle Stelle” al casale di Pacciano

Adulti e bambini col naso all’insù per scrutare le meraviglie del cielo

Ristrutturato di recente, il casale di Pacciano, ormai ribattezzato come il “casale delle stelle”, si è offerto come scenario suggestivo per una serata speciale all’insegna della tranquillità, curiosità ed un pizzico di magia.

Sabato 9 luglio, gli appassionati di astronomia, i semplici sognatori e gli inguaribili romantici si sono ritrovati al “Festival delle stelle”: lontani dalla città, dalle illuminazioni artificiali dei lampioni e delle insegne dei negozi, lontani dall’inquinamento atmosferico dei gas di scarico degli autoveicoli e lontani, almeno per qualche ora, dalle preoccupazioni e frenesie di tutti i giorni.

Organizzata dall’associazione Trekking Astrofili Physis, la serata è stata un’occasione per conoscere i segreti della volta celeste svelati dalle dettagliate spiegazioni degli astrofili: prima una lezione sul Sole e sull’enorme quantità di energia che emette ogni secondo nello spazio sotto forma di radiazioni elettromagnetiche, poi l’osservazione ad occhio nudo delle costellazioni.

Nessuno dei numerosissimi presenti ha voluto perdere la possibilità di scrutare stelle, satelliti e pianeti con i telescopi messi a disposizione dall’associazione che non si è risparmiata neppure di fornire una diretta streaming della Terra, attraverso le riprese effettuate dagli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale.

Occhi puntati su Luna, Saturno, Marte, Giove e sulle stelle Arturo e Antares: non è sfuggita neppure l’osservazione dell’Iridium Flare, un fascio di luce in movimento provocato da satelliti artificiali in orbita attorno alla terra. L’arte di osservare il cielo ha affascinato l’uomo fin dai tempi della preistoria quando si osservavano le stelle per coglierne segni divini o per determinare i tempi dei propri raccolti.

Anche senza essere grandi esperti, i presenti hanno potuto assaporare l’emozione che si prova nell’osservare la volta celeste: di fronte ad essa è inevitabile riflettere sulla grandezza delle cose. Basta un binocolo per rendersi conto di quanto grande sia un puntino luminoso che ad occhio nudo ci appare così piccolo e lontano: le distanze sembrano accorciarsi e ci si perde nell’immensità del cielo.

Dinanzi alla volta stellata anche gli adulti tornano bambini e riscoprono l’arte della meraviglia. Non sono mancati i cenni storici sul casale, probabilmente il più antico della storia di Bisceglie, recentemente ristrutturato grazie ai lavori di recupero della Torre e di completamento della Chiesa di Ognissanti, piccolo tesoro di architettura preromanica.

L’evento, cui seguiranno altri appuntamenti, ha avuto un grande successo di pubblico, grazie anche alla complicità di un cielo nitido e sereno. Durante la serata, i visitatori hanno potuto degustare prodotti tipici offerti dai Mercanti di Terra.

FOTOGALLERY  a cura di Giacomo Alberto Dell’Olio




Attualità // Scritto da Elisabetta De Mango // 10 luglio 2016