FOTO | Futsal Bisceglie, beffa al fotofinish

Sport // Scritto da Vito Troilo // 29 ottobre 2016

FOTO | Futsal Bisceglie, beffa al fotofinish

I nerazzurri, sotto 0-2, impattano ma a 10″ dal termine incassano la rete che li condanna alla prima sconfitta interna stagionale

Futsal Bisceglie-Augusta 2-3

Futsal Bisceglie: Lopopolo, Pedone, Ramirez, Ortiz, Sanchez, Mazzariol, Peruzzi, Montelli, Di Benedetto, Murolo, Losito, Sinigaglia. Allenatore: Francesco Ventura.
Augusta: Soso, Jorginho, Bagatini, Creaco, Lelè, Danso, Molone, Scopelliti, Carbonaro, Costamanha, Trovato, Indomenico. Allenatore: Nino Rinaldi.
Arbitri: Pagliarulo di Napoli, Sgueglia di Civitavecchia. Cronometrista: Ziri di Barletta.
Reti: 1’55” Jorginho, 19’35” Jorginho, 37’14” Sanchez, 38’03” Ramirez, 39’50” Jorginho.
Note:
spettatori 600. Ammoniti: Bagatini, Soso, Jorginho, Pedone, Ramirez. Espulsi: Ventura al 19’35”, Danso al 36’06”, Rinaldi al 37’14”.

Una botta che fa male. Per il peso specifico della sconfitta casalinga ma soprattutto per le modalità con cui si è materializzata. Il Futsal Bisceglie ha compromesso, riacciuffato e perduto una partita che avrebbe dovuto giocare diversamente. L’Augusta, sornione, ha raccolto tre punti dapprima inseguiti, quindi sfumati, infine insperati, dimostrando di essere una squadra lucida e impermeabile allo sconforto.

Il team siciliano ha sbloccato il risultato al 2° con un tap-in di Jorginho, che sarà il mattatore del confronto, sul suo stesso tiro respinto in prima istanza da Lopopolo. Trovato il vantaggio, la compagine ospite ha saputo uscire indenne dalla veemente e orgogliosa reazione dei nerazzurri anche con l’aiuto della traversa, su cui si è stampato un destro preciso di Sanchez (6°) e del palo interno che ha negato il pari a Peruzzi (14°). Nel mezzo, una buona chance per Mazzariol, disinnescata da Soso (8°) e un’opportunità ghiotta fallita da Ortiz che ha vanificato l’assist di Peruzzi sparando alle stelle (11°). Smaltita la furia del Futsal Bisceglie i megaresi si sono mostrati cinici nell’approfittare, a 25 secondi dall’intervallo, di una situazione controversa e molto contestata dalla panchina di casa: contatto fra Lopopolo e un giocatore dell’Augusta, mancato fischio arbitrale, recupero e parabola precisa di Jorginho a porta sguarnita per lo 0-2, costato a mister Ventura l’espulsione per proteste.

Sotto di due reti i nerazzurri hanno faticato a costruire trame collettive anche nella ripresa, spesso affidandosi all’uno contro uno statico di Peruzzi e Sanchez. Mazzariol, da pochi passi, ha sprecato una buona chance su invito di Peruzzi (28°). Un ottimo Soso ha salvato il risultato sulla conclusione angolata di Ramirez (29°) e su un sinistro velenoso di Sanchez (31°). Neppure l’impiego del quinto di movimento ha suscitato imbarazzi in un Augusta apparentemente impenetrabile: l’episodio che ha svoltato la sfida al 36°: secondo cartellino giallo all’indirizzo di Danso e superiorità numerica per i padroni di casa, sfruttata con la deviazione vincente di David Sanchez. Allontanato, nella circostanza, il trainer ospite Rinaldi. Dimezzato il gap i nerazzurri hanno insistito e trascinati dal pubblico del PalaDolmen hanno impattato grazie a Kevin Ramirez. Ostinati nel mantenere il power play in fase di possesso, i locali hanno sfiorato il colpaccio ma Bagatini, di testa, ha respinto la potente conclusione di Peruzzi. L’atroce beffa al fotofinish: passaggio errato di Mazzariol nella trequarti avversaria e ripartenza micidiale dell’Augusta finalizzata da Jorginho, freddo nell’infilare la porta difesa da Ortiz con un sinistro a giro a fil di palo. Una mazzata psicologica da cui bisognerà riprendersi facendo quadrato intorno al gruppo.

FOTOGALLERY

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 29 ottobre 2016