FOTO | Erasmus Plus, si conclude tra lacrime e abbracci la straordinaria esperienza della scuola media Monterisi

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 8 aprile 2017

FOTO | Erasmus Plus, si conclude tra lacrime e abbracci la straordinaria esperienza della scuola media Monterisi


Cinque nazionalità, una sola espressione. Quella di soddisfazione che ragazzi, famiglie, docenti, amministratori e imprese hanno espresso al termine di una settimana di formazione tra le più appaganti.

Grazie ad Erasmus plus trenta ragazzi di età compresa tra i 12 e i 14 anni, provenienti da Spagna, Finlandia, Germania e Regno Unito sono stati a Bisceglie per sette giorni, ospiti dei nuovi compagni di oltreconfine e della scuola media Monterisi, per vivere la scuola oltre la scuola.

Dopo l’esperienza finlandese di un gruppo di studenti biscegliesi in trasferta, è toccato alla città del dolmen e del sospiro ospitare le delegazioni straniere, per lavorare su un progetto comune: il coding.

Gioco e tecnologia, virtualità ma anche tanti umani sorrisi hanno reso l’avventura estremamente appagante. A margine tanto altro: visite guidate, esperienze formative, nuove amicizie, danze popolari, corse con i sacchi, gite in barca a vela, incroci di culture e di esperienze.

Alle Vecchie Segherie Mastrototaro la festa finale con tutti i protagonisti, tra balli, foto ricordo, degustazioni e  abbracci. Ad orchestrare i lavori e condurre la serata, il dirigente scolastico Lucia Scarcelli, entusiasta dell’esito dell’iniziativa e grata a tutti per il gran gioco di squadra.

«Che non sia una festa di addio ma un arrivederci – ha detto il vicesindaco Vittorio Fata, nel salutare alunni e docenti stranieri. – Mi auguro possiate presto tornare a Bisceglie. Vi accoglieremo a braccia aperte».

FOTOGALLERY

 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 8 aprile 2017