FOTO | Digithon, buona la prima

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 24 giugno 2016

FOTO | Digithon, buona la prima

Il presidente Mediaset, il Direttore dell’Huffington Post Lucia Annunziata, Google e Corriere Innovazione, introducono la maratona dell’innovazione tecnologica

Tre, due, uno, start: la maratona tecnologica Digithon, edizione n.1 di un evento che promette di durare perché piace e guarda avanti, è partita da Barletta.

Tutti presenti, a parte il presidente RAI Monica Maggioni per motivi personali, quelli che ci dovevano essere: gli ospiti, gli imprenditori, la stampa locale e nazionale, ma soprattutto il pubblico più qualificato del panorama tecnologico del Sud.

La Puglia, quella che non aspetta perché sa di non poterselo permettere, si fa sentire, drizzando le orecchie ad una iniziativa senza precedenti, che vuole smuovere le cose a partire da una consapevolezza comune: senza un doppio piede nella rete, dopo l’avvento della “Rivoluzione Digitale”, nessuna impresa è destinata a durare.

Francesco Boccia, presidente di Digithon, non ne è solo consapevole, ma è convinto che si tratti di una tappa storica addirittura più importante della epica “Rivoluzione Industriale”, anche se non la si studia sui libri di storia perché troppo attuale, anche se è difficile dirla interiorizzata da tutto il mondo dell’economia e dell’impresa nazionale.

Così, durante la giornata introduttiva della maratona delle idee che andrà in scena a Bisceglie alle Vecchie Segherie Mastrototaro dalle 12 del 24 giugno, Boccia ha scelto di raccontare in itinere questa rivoluzione.

Nel Castello di Barletta ha invitato un parterre di ospiti ben pesato. Ad intervenire sono stati prima la giornalista RAI Barbara Carfagna, con una lectio magistralis sulla storia della Rivoluzione Digitale dagli albori, poi Giorgia Abeltino, patron del Google Culturale Institute e già responsabile della Public Policy di Google Italia, intervenuta sulla digitalizzazione delle PMI, del patrimonio culturale e dell’editoria italiana. Quindi, introdotti da Raffaele Barberio, direttore del quotidiano online sulla digital economy Key4Biz,  si sono confrontati il direttore dell’Huffington Post Italia Lucia Annunziata e il presidente Mediaset Fedele Confalonieri che hanno discusso di TV, web e nuove sfide.

Dal vertice dei vertici del maggiore concorrente della TV pubblica, classe 1937, non ci si poteva aspettare altro che parole dure contro la “dittatura dell’algoritmo”, che ha dato batoste (i dividendi per le azioni di Mediaset del 2015, sono stati confermati a 0,02 cent) alla tv d’intrattenimento inventata dal Biscione. La legge italiana, del resto, non aiuta, sbilanciandosi a favore di una rete che cannibalizza tutto, a ritmi crescenti. Però Confalonieri lo sa: per dominare la rivoluzione, occorre velocità. E anche la televisione tradizionale, questo, lo sa.

Nelle immagini di Graziana Ciccolella, i momenti più significativi della prima giornata di Digithon

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 24 giugno 2016