FOTO / Con i “testimoni in erba” al via il quarto Riconoscimento Giovanni Paolo II

Attualità // Scritto da La Redazione // 16 maggio 2015

FOTO / Con i “testimoni in erba” al via il quarto Riconoscimento Giovanni Paolo II


Mattinata di presentazione dei lavori partecipanti al concorso “Accogliere per accogliersi” presso la basilica San Giuseppe. In serata si attendono grandi ospiti per la premiazione dei testimoni di fede

Ha preso ufficialmente avvio l’attesissima quarta edizione del Riconoscimento Giovani Paolo II, l’evento ad eco nazionale che premia testimonial d’eccezione che si sono distinti nel nome e nel ricordo del santo polacco.

11167795_10204702299333031_8674101275989175523_nCon la mattinata dedicata ai “testimoni in erba”, gli alunni delle scuole locali che hanno preso parte al concorso abbinato al Riconoscimento, è stata inaugurata la due giorni che vedrà alle ore 19 di sabato 16 maggio il momento clou.

Circa 500 gli alunni delle scuole della provincia Bat e Bari presenti nella basilica di San Giuseppe per presentare gli elaborati dal tema “accogliere per accogliersi: integrazione in un mondo di pace”.

La pace, ideale quanto mai da perseguire in questo momento storico, deve nascere dal nostro quotidiano. vedere che tanti bambini e giovani alunni si sono impegnati in progetti con tema l’accoglienza mi rassicura del fatto che un mondo migliore improntato su saldi valori è possibile“. Così il primo cittadino Francesco Spina presente per un saluto iniziale insieme al vice sindaco Vittorio Fata e l’assessore Vittoria Sasso.

A dare la benedizione e il saluto iniziale Mons. don Franco Lorusso, vicario episcopale e don Mauro Camero, guida spirituale dell’associazione. La parabola del buon Samaritano, icona biblica del concorso 2015, ha ha fatto entrare nel vivo della manifestazione i giovani studenti.

11147840_10204702308693265_3735581989396898708_nHanno preso parte alla mattinata anche alcuni dei premiati che in serata saranno insigniti del Riconoscimento: S.A.R Emanuele Filberto, il giornalista vaticanista Francesco Grana, la signora Margherita Coletta, fondatrice dell’associazione “Bussate e vi sarà aperto, don Giuseppe Spedicato, autore e sceneggiatore del musical “Non abbiate paura” dedicato alla vita di Karol Wojtyla uomo e pontefice. Generale l’entusiasmo dei gentili ospiti per i lavori presentati dagli studenti: “Hanno molto da insegnarci” ha rimarcato a più riprese il principe Emanuele Filiberto.

I lavori in concorso

Il Vaticanista Francesco Grana regala simbolicamente la sua tessera di giornalista al piccolo

Il Vaticanista Francesco Grana regala simbolicamente la sua tessera di giornalista al piccolo

Da sempre l’associazione sensibilizza le giovani generazioni su temi di forte valenza valoriale. Risale al 2006 la prima iniziativa in tal senso con il concorso “Giovanni Paolo II tra musica e parole”. Istituzionalizzato il Riconoscimento, il concorso ha visto la partecipazione sempre maggiore e un’attenzione sempre più crescente da parte dei ragazzi, fino ad arrivare ad oggi.

Da ottobre, momento della presentazione ufficiale del concorso, tutte le scuole aderenti delle città di Bisceglie, Trani, Barletta, Trinitapoli, Corato, Molfetta hanno lavorato senza sosta sotto la giuda dei loro docenti. Bambini e ragazzi si sono messi in gioco per riflettere sugli insegnamenti promulgati del papa polacco e in particolare sulla pace, attraverso elaborati di varia natura. C’è chi ha giocato con le parole, chi imbracciando una telecamera, chi ha espresso in musica la sua creatività e chi ha scritto una poesia o si è immaginato giornalista per un giorno. Molti i ragazzi che hanno fatto del concorso una esperienza di incontro: Villa San Giuseppe e il centro di piazza Castello sono stati tra i luoghi più frequentati da bimbi e ragazzi che hanno deciso di intraprendere un vero cammino di integrazione; non sono mancati momenti di vera integrazione e accoglienza all’interno dello stesso istituto scolastico.

Il Principe Emanuele Filiberto sottolinea la genuinità e la spontaneit

Il Principe Emanuele Filiberto sottolinea come la genuinità e la spontaneità degli studenti dalla forte carica valoriale fa scuola ai grandi

Di seguito tutti i nomi delle scuole partecipanti e degli elaborati realizzati:
“Note di un sorriso” (cd con inedito): SMS Bovio Palumbo di Trani (classi III a, III e Ie)
“I pensieri di Karol” (disegni, scritti, sculture): secondo Circolo Caputi di Bisceglie (classi V g -h)
“Let’s change our dress” (attaccapanni): secondo Circolo Don Tonino Bello di Bisceglie classi 5 c-d, ( e magliette)
“Maglietta della Solidarietà”: Scuola Primaria Don Milani di Trinitapoli (classe IV d)
“Voglio Ancora Credere nelle persone” (video-storia): Scuola Primaria San Giovanni Bosco di Bisceglie (classe IIc)
“Il Restauratore delle ali spezzate”: Scuola Media Statale Giaquinto di Molfetta
“Blak and White” (video): SMS Cesare Battisti di Bisceglie (classe II p)
“La tolleranza è un venticello” (fumetto): SMS Bovio Palumbo di Trani (classe II f)
“Cos’è per te la solidarietà” (video-inchiesta): SMS Bovio Palumbo (classe I c )
“People help the people” (video): Liceo Oriani di Corato (classe I b)
“L’educazione è un incontro” (video): IISS Sergio Cosmai sezione Audiovisivo di Trani (classe IV a)
“L’accoglienza” (spot progresso): ITES Dell’Olio di Bisceglie (classe IIIe)
“Le mani” (collage di foto): Liceo Oriani di Corato (classe IIb)
“L’albero della Accoglienza” (dipinto): De Leo Marianna- Istituto professionale Tandoi di Corato (classe Ih)
Questi siamo noi (poesia): Cosentino Alessandra- Istituto professionale Tandoi di Corato (classe I h)
Diversity (video-coreografia): Montaruli Elisabetta- Istituto professionale (classe II h)
“Il perdono che accoglie” (dipinto): Zaza Michela- Istituto professionale Tandoi di Corato (classe IIh)
“Luce che accoglie” (dipinto): Spennati Giovanni – Istituto professionale Tandoi di Corato (Classe II h)
“E tu chi sei?” (poesia): Marciano Maria Grazia Pia- Istituto professionale Tandoi di Corato (classe IIb)
“La Speranza che ci accoglie” (video): lunceanu elenalarisa, Montecristo Valeria, Nabila Idid, Angelica Mongelli, Musto Giuseppe, Casino Giusy, Lobascio Simona, Marciano Maria Grazia Pia
“Non arrendersi non arrendersi mai” (video): Mazzilli Francesca- Istituto professionale Tandoi di Corato
“Siamo tutti diversi va benissimo così”: ITES Dell’olio (classe Ve).

L’appuntamento con la premiazione dei finalisti è per domani, domenica 17 maggio, alle ore 20 in Cattedrale. Ai migliori elaborati sarà consegnata una borsa di studio offerta dal Lions Club di Bisceglie.

Gli appuntamenti con il Riconoscimento Giovanni Paolo II

Sabato 16 maggio

Ore 18.00, presso piazza Duomo, apertura degli stand e degustazione del dolce del Papa, “Kremowki”.
Ore 19.00, presso la Basilica Concattedrale, IV Riconoscimento Giovanni Paolo II: apertura a cura della sezione giovanile del Gran Concerto Bandistico “Biagio Abbate” città di Bisceglie; saluto di Sua Eminenza Reverendissima il signor Cardinale Zenon Grocholewski; saluti di: Francesco Spina (sindaco di Bisceglie), Gianpaolo Balsamo (autore di “Vegliando oltre il cancello”), Gianluca Barile (presidente Associazione “Tu es Petrus”), Pasquale Corriere (presidente associazione San Pietro della Ienca), Leonardo di Pinto (presidente Avo Bisceglie), don Giuseppe Spedicato (autore del musical “Non abbiate paura”). Seguiranno le testimonianze dei premiati. Modera il giornalista Carlo Sacco.

Domenica 17 maggio

Ore 9.00-10.30-19:30 celebrazione Sante Messe presso Concattedrale.
Ore 18.00 presso piazza Duomo, apertura degli stand e degustazione del dolce del Papa, “Kremowki”.
Ore 19.00, presso Basilica Concattedrale, solenne celebrazione eucaristica presieduta da Sua Eminenza Reverendissima il signor Cardinale Zenon Grocholewski. A conclusione premiazione dei primi classificati del concorso studentesco abbinato al Riconoscimento.
Ore 20.30, presso piazza Duomo, V festa del “Kremowki” – “Divertimento sotto le stelle” ed estrazione dei biglietti della sottoscrizione a premi.

 

Alcuni scatti della mattinata

 

 




Attualità // Scritto da La Redazione // 16 maggio 2015