FOTO | Astert – Bisceglie corsa diretta: con i tedeschi pazzi per Bisceglie sarà gemellaggio

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 28 maggio 2016

FOTO | Astert – Bisceglie corsa diretta: con i tedeschi pazzi per Bisceglie sarà gemellaggio

Accolti nella cornice del Castello Svevo dal Comune e dai ragazzi dell’ITES Dell’Olio

Tutto nacque venti anni fa quando Graziano Gianattasio, biscegliese emigrato in Germania ma fedelissimo alla patria, potrò un primo gruppo di sei amici a Bisceglie.

Negli anni si è sparsa la voce: prima le mogli degli amici, poi gli amici degli amici. Così, da dieci anni, dalla piccola comunità di Astert si fa a gara per raggiungere la costa pugliese.

Si approfitta delle festività nazionali – a maggio c’è il Christi Himmelfahrt (l’Ascensione di Cristo) – per “scendere” a Bisceglie. «La verità è che, oltre al mare, ai trulli, al clima mite, qui si mangia troppo bene» – spiega Gianattasio, che questa volta ha fatto di più: ha coinvolto, oltre a 31 turisti, anche il sindaco di Astert Herich Wagner e il Bürgermeister della comunità amministrativa di Hachenburg Peter Klöckner

Un breve tour delle località più belle della Puglia (Alberobello, Polignano a Mare, Trani e naturalmente Bisceglie) e poi shopping, sole e passeggiate, visite guidate, pesce, sospiri e tanto passaparola. «L’anno prossimo ho promesso che farò due viaggi, oltre a quello con la famiglia, perché le richieste aumentano» spiega Gianattasio, raccogliendo i pareri entusiastici dei partecipanti.

Ad aumentare il grado di soddisfazione, il saluto prima della partenza presso il Castello svevo: una mattinata in cui il vicesindaco Vittorio Fata, con il supporto dell’Ufficio IAT e del CEA Zona Effe e i ragazzi della III A FB dell’IISS Dell’Olio (coordinati dalle docenti Stefania Gallo e Siciliano) hanno omaggiato ciascuno a suo modo gli ospiti tedeschi.

Allo scambio di doni istituzionale (tra i doni offerti, le maglie “I Love Bisceglie” che hanno provocato l’applauso) e alla degustazione di sospiri e ciliegie, ha fatto da cornice la visita guidata a castello Svevo e Palazzo Tupputi (a condurla la guida turistica Giovanni Di Liddo) e la lettura in tedesco di una lettera che la studentessa Alessia di Bari, ha con emozione scritto e letto per ringraziare i nuovi arrivati.

Sarà gemellaggio? La proposta è partita dai tedeschi, che ora aspettano gli italiani nel Westerwald… ma la comunità scolastica ha già recepito bene: per imparare il tedesco da vicino, non ci sarebbe per loro occasione migliore.

 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 28 maggio 2016