Fondi PAC persi dall’Ambito Bisceglie-Trani? Il comune: «Servizi tutti regolarmente erogati»

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 23 maggio 2016

Fondi PAC persi dall’Ambito Bisceglie-Trani? Il comune:  «Servizi tutti regolarmente erogati»


A seguito dell’atto di accusa dei rappresentanti provinciali dei sindacati Cgil, Cisl e Uil  relativo alla perdita di fondi del primo riparto del Pac (piano d’azione per la coesione) da parte dell’Ambito Bisceglie – Trani (LINK ALL’ARTICOLO), l’Amministrazione comunale di Trani, comune capofila del Piano di Zona Trani-Bisceglie, «al fine di evitare inutili e fuorvianti allarmismi nella popolazione ed ingenerare polemiche strumentali, chiarisce che i servizi per la popolazione anziana dell’Ambito territoriale Trani-Bisceglie sono stati tutti regolarmente erogati».

Per il sindaco Amedeo Bottaro «l’Ambito ha già da tempo esperito, attraverso la stazione unica appaltante della Provincia, la gara per i servizi di assistenza domiciliare integrata e per il servizio di assistenza domiciliare, il cui esito ha subito un ricorso al Tar. La decisione del tribunale amministrativo è stata pronunciata il 4 maggio scorso ed ancora non è noto il contenuto del dispositivo. Nonostante questo problema, l’Ambito non ha mai interrotto le prestazioni in favore della popolazione anziana».

Per ciò che riguarda il Pac infanzia, il Comune di Trani precisa che «tutte le domande pervenute sono state accolte o, comunque, sarà completata l’istruttoria nei prossimi giorni. Altri possibili servizi previsti con il Pac infanzia sono stati compromessi in ragione dell’entrata in vigore della riforma sull’armonizzazione contabile. Le somme del Pac sono confluite nell’avanzo vincolato e un loro utilizzo prima dell’approvazione del bilancio previsionale 2016 avrebbe potuto comportare pericolosi squilibri. Analoghe difficoltà sono state riscontrate in quasi tutti gli Ambiti di zona. Lo conferma il fatto che, addirittura, anche la stessa Anci è intervenuta sull’argomento in maniera decisa. Sul punto, l’Associazione dei Comuni italiani ha già intavolato una trattativa con il Ministero dell’Interno, i cui esiti sono attesi a breve. Per le somme bloccate e non utilizzate, l’Amministrazione di Trani, di concerto con la Regione ed i rappresentanti interistituzionali, si sta comunque attivando nelle opportune sedi per individuare soluzioni di recupero dei fondi con modalità di gestione differenti».

 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 23 maggio 2016