Finale playout sfortunata, il Santos Club retrocede in C2

Sport // Scritto da Vito Troilo // 23 aprile 2016

Finale playout sfortunata, il Santos Club retrocede in C2

Amaro epilogo di una stagione travagliata

Santos Club-Futsal Club Monopoli 0-3

Triste epilogo di una stagione contrassegnata dalla malasorte, la retrocessione del Santos Club si è purtroppo materializzata nella peggiore delle modalità possibili: con una sconfitta casalinga nella finale playout del Centro Sportivo Aurora al cospetto di un Futsal Club Monopoli/Polignano che, al contrario dei gialloblu (tre legni colpiti), ha fatto leva su quel cinismo troppo spesso mancato al giovane collettivo guidato da Francesco Tritto.

Un episodio ha consentito agli ospiti di sbloccare il risultato nel corso della prima frazione di gioco e malgrado il risicato svantaggio la compagine biscegliese non è riuscita a rimettersi in carreggiata, fallendo l’appuntamento più importante dell’annata specialmente sul piano dell’approccio. Timoroso e impacciato, il Santos Club non ha saputo interpretare la partita con l’adeguata intensità: di mezzo ci si è messa anche la sfortuna.

Neppure il secondo gol degli avversari a 16 minuti dal termine ha sortito gli effetti sperati: D’Elia e compagni non sono riusciti a sfruttare una situazione di superiorità numerica e in pieno recupero, complice l’utilizzo del quinto di movimento, il Futsal Club Monopoli/Polignano ha realizzato il tris a porta sguarnita. Delusione e mestizia sui volti della squadra del presidente Sangilli e del numeroso pubblico accorso per sostenerla.

Sarebbe in ogni caso ingeneroso ritenere meritata una retrocessione evitabile e sbagliato non riconoscere alla società il merito di aver permesso a molti giovani atleti, che altrove avrebbero ammuffito la panchina, di partecipare a un campionato di Serie C1: uno per tutti, il portiere Valerio Di Pilato.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 23 aprile 2016