Fagipamafra porta in scena Giacomo Leopardi: presentato il primo spettacolo inedito della compagnia

Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 26 novembre 2014

Fagipamafra porta in scena Giacomo Leopardi: presentato il primo spettacolo inedito della compagnia


Si chiamerà “Morte di un pessimista a Napoli – L’agonia tragicomica di Giacomo Leopardi” e sarà in scena i prossimi 13 e 14 giugno 2015.

E’ stato svelato nel corso di una conferenza stampa  martedì 25 novembre, il titolo della sesta fatica teatrale, la prima su testo inedito, della Compagnia FaGiPaMaFra, composta da 16 attori (Adriana Abascià, Domenico Abascià, Leonardo Bombini, Donatella De Feudis, Domenico Di Bitetto, Ilenia Lavolpicella, Roberta Milazzi, Claudia Montanucci, Michele Pagani, Luana Rana, Leonardo Tatoli, Caterina Todisco, Francesca Todisco, Pantaleo Todisco, Pasqua Valente, Francesca Venturala) provenienti dall’esperienza laboratoriale del regista Fabiano Di Lecce. Al progetto collaboreranno la coreografa Norma Povia e  la cantante Luciana Negroponte.

Samanta dell'Orco, sceneggiatrice e Fabiano Di Liddo, regista

Samanta dell’Orco, sceneggiatrice e Fabiano Di Liddo, regista

Lo spettacolo debutterà al Politeama in una data affatto casuale: il 13 giugno 1837 iniziava la lenta agonia di «quel personaggio protagonista della storia non mai della letteratura, almeno fino al 2013»  – ha spiegato Samanta Dell’Orco, autrice dei testi scritti in origine per il piccolo schermo, quindi riadattati per il teatro. Li aveva tenuti nel cassetto per anni, per tirarli fuori in occasione di un incontro con l’amico d’infanzia Di Lecce, senza sapere che il sommo poeta di Racanati avrebbe finito, negli stessi tempi e dopo centocinquant’anni di disinteresse, per essere, quest’anno, anche il protagonista di un film.

L’attenzione dello spettacolo sarà centrata sugli ultimi giorni della vita del Poeta, i meno noti ai non addetti: «Racconteremo Leopardi, che non è un pessimista e neanche un romantico, ma uno dei più grandi filosofi, anticipatori dell’esistenzialismo, attraverso la sua agonia. E sarà quell’agonia a cantare un inno alla vita».

Per la FaGiPaMaFra, come spiegato in sede di conferenza stampa, altri appuntamenti importanti precederanno la prima di “Morte di un pessimista a Napoli”, che dopo il Politeama approderà anche nelle scuole. Nei prossimi giorni, la compagnia salperà a bordo della Costa Diadema, l’ultima battezzata della famiglia Costa, per portare la sua Locandiera, riadattata per 12 personaggi, all’attenzione dei 5550 croceristi in rotta per il Mediterraneo dal 27 novembre. Un altro spettacolo, il Moulin Rouge, a febbraio 2015 sarà in trasferta a Rom, per confrontarsi con un altro pubblico ben più avvezzo al teatro di quello locale.

Anche per i nuovi corsisti, come Marco Maenza, musicista ed oggi attore non vedente che nel teatro ha scoperto la gioia dell’affiatamento in scena, il 2015 sarà un anno importante, segnato da conquiste che, al di là delle performance sceniche, sono innanzitutto personali.

Foto: Fabrizio Ardito 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Cultura // Scritto da Serena Ferrara // 26 novembre 2014