ESTATE, LA CLASSIFICA DELLE SPIAGGE. BISCEGLIE? NON PERVENUTA

Attualità // Scritto da Fabrizio Ardito // 6 luglio 2013

ESTATE, LA CLASSIFICA DELLE SPIAGGE. BISCEGLIE? NON PERVENUTA


D’estate ciò che tira il commercio è il settore del turismo: non è una novità d’altronde che tutto quanto sia in questo periodo orientato al relax e al divertimento. Anche gli articoli dei giornali d’estate si fanno più corti per assecondare l’idea del mordi-e-fuggi della notizia e per catturare l’attenzione del lettore.

In tutto questo, alcuni siti e riviste redigono una classifica (in genere top10) delle migliori località, a volte divisi per regioni. Per la serie “spiagge imperdibili” naturalmente ai primi posti troviamo località con spiagge sabbiose, con clima e ambientazione semi-tropicale o da copertina oppure rinomate e famose. Ecco la classifica per la Puglia:

Spiaggia a Pesculose che, per la sabbia bianca e finissima e i fondali bassi e limpidi, è la rappresentante delle cosiddette “Maldive del Salento”. Le è sorella Torre San Giovanni nei pressi di Gallipoli.

Spiaggia a Pesculose che, per la sabbia bianca e finissima e i fondali bassi e limpidi, è la rappresentante delle cosiddette “Maldive del Salento”. Le è sorella Torre San Giovanni nei pressi di Gallipoli.

  1. Pesculose (LE)
  2. Castro (LE)
  3. Ostuni – Torre Guaceto (BR)
  4. Ginosa (TA)
  5. Isole Tremiti (FG)
  6. Fasano (BR)
  7. Rodi Garganico (FG)
  8. Polignano a Mare (BA)
  9. Mattinata (FG)
  10. Vieste (FG)

Bisceglie? Non classificata! Nulla di strano in questo: Bisceglie, da quando perse la vetrina della bandiera blu, ha perso un treno ma ha sapientemente costruito un’offerta turistica e commerciale di tutto rispetto.

Ora le cose cambiano e rispetto a poco più di mezza dozzina di anni fa riproporre la solita minestra riscaldata non basta: Bisceglie con le sue spiagge potrebbe far concorrenza ad alcune località, ma entreremmo in un’ipotetica top50, tra l’altro agli ultimi posti. E il motivo non è da ricercare molto lontano: il nostro lungomare, le nostre spiagge, il nostro centro abitato sono tutti luoghi carenti di servizi (parola d’ordine che ora incalza in tutti i campi, dal turismo ai prodotti per la grafica computerizzata).

Ma non demordiamo, per un rilancio complessivo il 2013 non basterà,  ma il 2014 potrebbe essere una finestra ottimale: mi permetto quindi di dare, gratuitamente, dei consigli alla nuova(?) Amministrazione, sicuro non solo che prenderanno in carico il problema, ma che troveranno le risorse e le capacità per mettere in atto le proposte e le soluzioni; in fin dei conti se non hanno pensato a compiere un’analisi del genere, staremmo proprio messi male!

  • Primissima cosa da fare è capire quali sono le nostre possibilità e i nostri punti di forza (per i tecnici o chi studia del mestiere basterebbe una semplice analisi SWOT)
  • Capendo le nostre possibilità, possiamo capire quale turismo attrarre, stratificando (cioè selezionando) il target di turisti da richiamare
  • Costruire dei servizi ed un’offerta coerente e all’altezza dei nostri obiettivi e delle aspettative del turista
  • Fare una campagna pubblicitaria, con un sito web adatto ad attrarre i turisti ed ad esplicitare l’offerta, stampando anche delle brochure e delle cartoline
  • Infine, cosa che non dispiace, creare un logo: alla stregua di altre città (la più famosa è la Grande Mela: il suo “I love New York” è un richiamo costante per i turisti) potremmo raccogliere il tutto sotto un marchio che indichi la qualità dell’offerta, garantita dal Comune.

Consigli gratuiti…ma spero non cadano nel dimenticatoio.

 

Fabrizio Ardito

Chi è Fabrizio Ardito

Giornalista pubblicista dal 2012, è studente di Marketing e Comunicazione. E' l'ispiratore dello spazio web del giornale cartaceo (all'inizio per l'allora Diretta Nuova, ora Bisceglie in Diretta), di cui è stato responsabile. Tra i suoi interessi ci sono la Politica, la Comunicazione, la Statistica, l'Astronomia e l'Informatica. Attualmente è redattore di Bisceglie in Diretta.




Attualità // Scritto da Fabrizio Ardito // 6 luglio 2013