ESPERIMENTO RIUSCITO: 4500 VISITATORI PER IL PRESEPE VIVENTE DEL CENTRO STORICO

Attualità / Cultura / Eventi // Scritto da La Redazione // 8 gennaio 2014

ESPERIMENTO RIUSCITO: 4500 VISITATORI PER IL PRESEPE VIVENTE DEL CENTRO STORICO


IMG_3553Centro storico rivitalizzato ancora una volta grazie a una iniziativa culturale.

Il Natale appena trascorso ha visto per tutto il mese di dicembre e fino al 6 gennaio 2014 un gran via vai tra le strade del borgo antico in tutti i fine settimana, grazie alla creazione della “Via dei presepi” a cura dell’associazione Borgo Antico e con la partecipazione degli artigiani locali che hanno allestito presepi monumentali nei locali delle principali arterie della parte antica della città.

Ad affollare, invece, i vicoli e le stradine meno frequentate del centro storico ci hanno pensato gli otre 4500 visitatori del Presepe Vivente messo in scena nelle serate del 22 e 30 dicembre 2013 e del 5 gennaio 2014, dai parrocchiani di San Lorenzo, per un evento patrocinato dal Comune e voluto e organizzato dal Centro Studi Biscegliese, in collaborazione con Fai, Accademia Biagio Abbate e Confcommercio.

Si ricordano solo d’estate lunghe code e difficoltà di spostamenti tra via Frisari e Via Cardinale dell’Olio in occasione di grandi eventi. Essere riusciti a creare un tale movimento anche d’inverno è un merito da non sottovalutare, sebbene non siano mancate le lamentele, da una parte dei residenti che in alcuni casi sono stati costretti a non poter accedere alle loro abitazioni, dall’altra degli stessi visitatori, alcuni impazienti della lunga attesa per accedere alla rappresentazione. IMG_3530Rappresentazione e non semplice presepe: si è trattato – a nostra detta – di una rappresentazione scenica della Natività, più che di un tradizionale presepe vivente, dove liberamente si è invitati ad attraversarlo senza che le comparse recitino delle parti. Infatti, divisi in gruppi accompagnati da una guida che vestiva i panni di un pastore, i visitatori partendo dall’arco di San Luigi, percorrendo via Perotti, poi attraversando piazza Duomo e piazza San Donato e terminando il percorso in via Trento,  hanno assistito al racconto animato delle scene bibliche più conosciute (l’annunciazione dell’Angelo a Maria, la visita di Maria a Sant’Elisabetta, l’annunciazione dell’Angelo ai pastori e la visita dei magi ad Erode) eseguite dalle comparse con grande pathos.

IMG_3565Dopo il successo delle precedenti due edizioni a cura della parrocchia San Lorenzo, guidata da don Fredinando Cascella, svoltesi presso l’ex orfanotrofio Bombini, quella di quest’anno ha potuto godere di uno scenario e di una ambientazione più affascinanti, perché più vere. Lodevole l’impegno delle giovanissime comparse e anche dei più grandi, soprattutto perché il loro coinvolgimento, come da espliciti intenti, ha potuto alimentare lo spirito di coesione e di  fratellanza che qualsiasi comunità cristiana che si rispetti persegue per i suoi fedeli.

L’appuntamento con il presepe vivente adesso è per l’anno prossimo, ma nessuno ancora assicura che si ripeta nel centro storico.




Attualità / Cultura / Eventi // Scritto da La Redazione // 8 gennaio 2014