Enzo Avitabile e i Bottari fanno ballare il Puglia Outlet Village di Molfetta

Dal territorio // Scritto da Cinzia Montedoro // 24 luglio 2016

Enzo Avitabile e i Bottari fanno ballare il Puglia Outlet Village di Molfetta

Primo appuntamento di “Summer Sounds”, rassegna musicale in collaborazione con il Festival metropolitano “Bari in jazz”

Sabato 23 luglio la prima delle tre serate dell’evento “Summer Sounds”, dedicati alla musica con artisti di fama nazionale e internazionale all’interno dell’Outlet Village di Molfetta.

Un folto pubblico ha accolto calorosamente il grandissimo artista napoletano Enzo Avitabile, accompagnato dai “Bottari di Portico”, ensemble che fa del ritmo ancestrale la sua unica fede. Sul palco botti, tini e falci: strumenti atipici, diretti dal capopattuglia, hanno cadenzato antichi ritmi processionali in una sana trance “folk”. Carmine Romano, Raffaele D’Amico, Raffaele Iodice, Luigi Natale, Salvatore Guida, Francesco Stellato e Massimo Piccirillo i componenti del gruppo.

Coerente come sempre con le sue scelte, mai mosse dal mercato ma dalla passione per la musica, Avitabile ha saputo fondere culture musicali diverse senza rinunciare alle proprie origini. Soul, canzone napoletana, world music, jazz sono i generi musicali che da sempre fanno parte del suo personale background: il risultato, un grande successo. L’artista napoletano è stato acclamato dal pubblico che ha ballato e cantato sulle note dei suoi brani, fra cui l’evergreen “Soul Express” del 1986.

Un momento particolare è stato dedicato a Pino Daniele, con il brano “Terra mia”, dedicato a tutta la Puglia. Luci del palco spente: momento musicale illuminato da telefoni e accendini.

Non sono mancate le tammurriate napoletane rivisitate in chiave inedita. Avitabile ha voluto regalare ai presenti uno spettacolo unico e originale grazie anche alla sua formidabile capacità di sassofonista: «Usiamo la musica come veicolo di amicizia e fratellanza, strumento di dialogo tra persone di cultura diversa che s’incontrano, inno alla tolleranza» ha affermato.




Dal territorio // Scritto da Cinzia Montedoro // 24 luglio 2016