Emergenza rifiuti, Spina: “superata senza traumi”

Ambiente / Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 21 giugno 2015

Emergenza rifiuti, Spina: “superata senza traumi”


Bisceglie, Barletta e Trani sono solo la punta di un iceberg molto più inquietante.

Città in cui tutto sommato l’emergenza rifiuti non ha fatto danni gravi. Eppure i biscegliesi, nel pieno dell’emergenza, sono fortemente preoccupati per i cumuli di sacchi e sacchetti che ad inizio estate, tra gli acquazzoni estivi e il sole cocente, tra i percolati e i primi insetti annidati tra le buste, popolano la città.

In tre giorni è stato accumulato di tutto, senza per fortuna danni ai due quartieri interessati dalle rispettive feste parrocchiali : Sant’Andrea (dove si effettua la raccolta porta a porta di tipo condominiale) e Santa Maria di Passavia, il cuore della città. Ma in via Isonzo e nella zona artigianale, in via San Lorenzo e in piazza Castello, dal 18 al 20 giugno è stato caos, per l’impossibilità oggettiva delle città del nord barese di conferire in discarica.

Poi l’intervento della CamassAmbiente ha permesso di contenere l’emergenza.

“La grave emergenza rifiuti nel nord-barese – spiega il sindaco Francesco Spina – è stata superata senza traumi da Bisceglie che con le altre città non ha potuto conferire in discarica per circa tre giorni”.
“Grazie all’abilità tecnica e al lavoro anche notturno di molti operatori si è evitato che Bisceglie venisse sommersa dai rifiuti per colpe derivanti da logiche di cattiva programmazione a cui è completamente estranea la città – sostiene il sindaco e presidente della provincia Spina – presto  partirà la raccolta porta a porta in tutta la città, per cui tutti i cittadini sono chiamati a comprendere la crisi dei rifiuti a carattere regionale e lo sforzo che sta facendo la città di Bisceglie per mantenere, nel rispetto della legge e delle direttive regionali, un servizio adeguato a costi contenuti con una pressione tributaria pro capite che continua ad essere tra le più basse del territorio”.
Poi annuncia altre iniziative. “Nei prossimi giorni solleciterò, anche come presidente della Provincia, il nuovo presidente della Regione ad adottare le misure idonee per contenere i costi del ciclo di gestione dei rifiuti per evitare emergenze ambientali come quelle che hanno colpito il nord barese: un vero e proprio tsunami di immondizia che, fortunatamente, ha solo sfiorato la città di Bisceglie – conclude Spina – tutti i cittadini sono invitati a collaborare, a rispettare le regole e a non sporcare la loro casa comune con atti di inciviltà che portano costi inutili a tutti i cittadini onesti, presto partiranno i controlli di agenti in borghese per sanzionare duramente i trasgressori e per accertare gli evasori totali”.

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Ambiente / Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 21 giugno 2015